Accedi a LexEureka
IL FOGLIO DI RICERCA-AMMINISTRATIVA.IT
Archivio
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
luglio 2011
giugno 2011
marzo 2011

Registrati ora per ricevere la newsletter de Il Foglio di Ricerca-Amministrativa.it

Materie

LEXEUREKA
Prova il motore di ricerca
di Ricerca-Amministrativa.it!
Lexeureka è il più completo e veloce motore di ricerca per la giustizia amministrativa oggi presente sul mercato.


PROVA LA RICERCA AVANZATA!
Fino al 1 Giugno 2013 la ricerca avanzata è disponibile anche per gli abbonamenti gratuiti. Registrati ora e prova tutta la potenza di LexEureka.
Scarica le app mobile
Presto disponibili, per tutti gli abbonati, anche le applicazioni per Android e iPhone/iPad.

Tutta la potenza di LexEureka in formato tascabile.

Il foglio di Ricerca-amministrativa.it

Mensile di aggiornamento di giurisprudenza amministrativa

aprile 2014
Sulla applicabilità della sanzione dell'incameramento della cauzione provvisoria ai sensi dell'art. 48 D.Lgs. 163/2006 anche nel caso di mero ritardo della produzione documentale.
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 30 aprile 2014, n. 02274
Il potere di qualificazione giuridica dell’azione del giudice amministrativo.
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 24 aprile 2014, n. 02078
1. Organizzazione mondiale del commercio. Agreement on Government Procurement (GPA o Accordo sugli appalti pubblici). Condizioni di reciprocità. Art. 47 cod. contratti pubblici. Ambito oggettivo di applicazione. Lavori pubblici. 2. Appalti pubblici. Appalti misti di servizi e forniture. Individuazione della disciplina applicabile. Criterio funzionale. Applicabilità limitazioni previste a livello europeo per i contratti con le ditte statunitensi in virtù del principio di reciprocità. Appalti di sola fornitura non applicabilità delle limitazioni. Appalto esclusivamente di fornitura ove finalità della gara è fornire alla stazione appaltante una serie di riviste cartacee e informatiche
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 24 aprile 2014, n. 00179
1. Autorizzazione paesaggistica postuma. Acquisizione del parere vincolante della competente soprintendenza. Sussiste. Omissione. Illegittimità. 2. Abusi edilizi. Domanda di condono. Effetti. Sospensione dei procedimenti sanzionatori (penali e amministrativi). Illegittimità della sanzione emessa anteriormente alla definizione della domanda di condono
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 1, Sentenza 23 aprile 2014, n. 00823
Il concetto di "edificio esistente" ai fini della definizione di intervento di ristrutturazione edilizia.
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 23 aprile 2014, n. 00654
Inammissibilità del divieto di integrazione postuma dei provvedimenti amministrativi
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 23 aprile 2014, n. 00653
I presupposti per l’esercizio del potere di tutela possessoria di diritto pubblico di una strada vicinale
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 23 aprile 2014, n. 00649
1. Beni indisponibili. Espropriazione per pubblica utilità. Presupposti. 2. Beni demaniali. Espropriazione. Sdemanializzazione. Necessità. Autorità competente. È quella titolare del bene. Diniego di sdemanializzazione. Azione di accertamento della perdita della natura demaniale. Ammissibilità. 3. Espropriazioni per pubblica utilità. Riparto competenze tra Stato, Regioni e Province Autonome. Principi fondamentali che regolano la materia. Limiti della potestà legislativa concorrente. Procedimento espropriativo accelerato e/o semplificato. Motivazione della scelta del ricorso alla procedura “semplificata”. Necessità
T.A.R. Lombardia Brescia, Sez. 2, Sentenza 22 aprile 2014, n. 00420
1. Giudice dell’appello. Competenza funzionale. Questione di ammissibilità. Translatio iudicii. Riassunzione. Preclusa. Consumazione del potere di impugnare. Passaggio in giudicato. 2. Giudice dell’appello. Consiglio di Giustizia Amministrativa. Competenza funzionale. Appello al Consiglio di Stato. Inammissibile. Riassunzione. Preclusa. Consumazione potere di impugnare. Passaggio in giudicato.
Cons. St., Sez. P, Decisione Plenaria/Sentenza 22 aprile 2014, n. 00012
1. Motivi aggiunti in appello. Avverso nuovi atti sopravvenuti. Inammissibilità. 2. Condizioni dell'azione. Interesse a ricorrere. Gare pubbliche. Contestazione degli atti di gara. Possesso dei requisiti di partecipazione. Necessità. Interesse strumentale alla riedizione della gara. Non sussiste. 3. SOA. Verifica triennale di validità. Omissione. Perdita della condizione legittimante la partecipazione alla gara. Esclusione dalla gara. Legittimità
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 18 aprile 2014, n. 01987
Dichiarazioni sulla c.d. moralità professionale. Finalità. Falsità o incompletezza. Lesione dell'affidamento della Stazione Appaltante e del principio di buon andamento. Violazione del soccorso istruttorio. Non sussiste. Incompletezza della modulistica fornita dalla Stazione appaltante. Non rileva. Carattere imperativo delle disposizioni del codice dei contratti sulle dichiarazioni da rendere a corredo delle offerte
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 11 aprile 2014, n. 01771
Appalti pubblici di servizi e forniture. Principio della corrispondenza tra quota di qualificazione, quota di partecipazione e quota di esecuzione. Applicabilità. Novella dell'art. 37, comma 13, cod. contratti ex art. 1, comma 2-bis, lett. a) D.L. n. 95/2012. Applicazione retroattiva. Non opera
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 11 aprile 2014, n. 01753
1. Dichiarazioni sulla c.d. moralità professionale. Direttore tecnico. Obbligo di renderla. Sussiste. Responsabile tecnico. Non sussiste. 2. Controllo dei requisiti. Documenti comprovanti i requisiti in possesso di amministrazioni pubbliche. Obbligo della Stazione appaltante di acquisirli d'ufficio. Sussiste. 3. Verifica di anomalia delle offerte. Ratio. Limiti del sindacato giurisdizionale
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 10 aprile 2014, n. 01744
1. Verifica di anomalia delle offerte. Ratio. Giudizio sull'anomalia delle offerte. Discrezionalità tecnica. Sindacabilità giurisdizionale. Limiti. 2. (segue): utile di impresa. Esclusione dalla gara di imprese che propongano offerte economiche sguarnite di utile. 3. Dichiarazioni sulla moralità professionale. Pregiudizi penali. Ratio dell'obbligo di dichiarazione. Incidenza delle condanne penali. Valutazione da parte della Stazione appaltante. Onere di motivazione
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 1, Sentenza 10 aprile 2014, n. 01059
1. Revisione dei prezzi. Qualificazione della posizione giuridica sostanziale dell'appaltatore in termini di diritto soggettivo. Giurisdizione esclusiva del Giudice Amministrativo. Sussiste. 2. Revisione dei prezzi. Ratio dell'istituto. Operatività del meccanismo anche per il primo anno contrattuale. Ammissibilità. Violazione dei principi di concorrenzialità e di trasparenza. Onere della prova. È a carico della stazione appaltante
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 9 aprile 2014, n. 01697
1. Principio di equivalenza delle specifiche tecniche. Appalti sottosoglia. Operatività del principio. 2. Clausola di equivalenza. Carattere imperativo. Non sussiste. Eterointegrazione della lex specialis. Non può ammettersi. Clausole dubbie. Potere della Commissione giudicatrice di valutare l'equivalenza delle soluzioni tecniche proposte dalle imprese concorrenti. Sussiste
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 8 aprile 2014, n. 01666
1. Giustizia amministrativa. Interesse al ricorso. Sopravvenuta carenza di interesse. Presupposti. Limiti. 2. Diritto di accesso. Acquisizione di notizie e informazioni e non di documenti. Inammissibilità. Onere della prova dell'esistenza di documenti. Ricade sull'istante. 3. Procedimento amministrativo. Norme sulla partecipazione procedimentale. Esegesi sostanziale e non formalistica. Necessità. 4. Enti locali. Pareri previsti per l'adozione di deliberazioni comunali. Non costituiscono requisiti di legittimità delle deliberazioni
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 8 aprile 2014, n. 01663
1. Gare pubbliche di appalto. Avvalimento. Certificazione sul rispetto della normativa sui disabili. Dichiarazioni sostitutive delle imprese ausiliarie. Dichiarazione generica di possesso di tutti i requisiti ex art. 38 cod. contratti. Sufficienza salvo che non sia disposto altrimenti dalla lex specialis di gara. 2. Avvalimento. Ratio dell'istituto. Ammissibilità al fine di dimostrare il possesso di requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico, organizzativo, ovvero di attestazione della certificazione SOA. Certificazione di qualità aziendale. Rientra tra i requisiti soggettivi di carattere tecnico. Può essere oggetto di avvalimento solo se l'impresa ausiliaria metta a disposizione dell'impresa ausiliata l'intero complesso aziendale. Imprese appartenenti a un'unica holding. Sussistenza dei presupposti per l'avvalimento di requisiti soggettivi di qualità aziendale. 3. Avvalimento e subappalto. Differenze. Facoltà dell'impresa ausiliata di subappaltare all'impresa ausiliaria l'esecuzione di prestazioni del contratto di appalto. Sussiste nei limiti in cui è ammesso il contratto di subappalto
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 7 aprile 2014, n. 01636
1. Giudizi impugnatori di legittimità. Ricorso incidentale dell'amministrazione resistente contro proprio atto. Carenza di interesse. Inammissibilità. 2. Consorzi stabili. Requisiti di partecipazione alle gare pubbliche. Rilevano i requisiti posseduti dal consorzio e non quelli della singola consorziata esecutrice dei lavori. 3. Avvalimento. Finalità. Necessità di circostanziare l'impegno dell'impresa ausiliaria a favore dell'impresa ausiliata
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 3, Sentenza 4 aprile 2014, n. 00898
Contenzioso in materia di appalti pubblici di servizi. Legittimazione a ricorrere. Titolarità di una posizione differenziata. Impresa non partecipante alla gara. Difetto di requisiti legittimanti l'azione. Posizione di precedente affidataria del servizio. Irrilevanza
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 3, Sentenza 4 aprile 2014, n. 00891
1. Opere realizzate sine titulo da privati sul demanio dello Stato. Ordine di demolizione. Contestazione della natura demaniale dei suoli. Giurisdizione. Appartiene all'autorità giudiziaria ordinaria. 2. Permesso di costruire. Istruttoria comunale circa l'esistenza, in capo al richiedente, di un idoneo titolo di godimento sull'area. Acquisto per usucapione. Accertamento riservato alla Autorità Giudiziaria Ordinaria
T.A.R. Basilicata, Sez. 1, Sentenza 3 aprile 2014, n. 00236
Dia. Poteri inibitori della amministrazione comunale. Decorso dei termini. Poteri inibitori. Sussistono. Soltanto nelle forme del potere di autotutela
T.A.R. Lazio Latina, Sez. 1, Sentenza 1 aprile 2014, n. 00269
1. Impianti di telefonia mobile non assimilabili alle normali costruzioni edilizie. Opere di urbanizzazione primaria. Compatibilità con qualsiasi destinazione urbanistica. Non necessario l’ordinario permesso di costruire. Titolo abilitativo può essere negato solo in base ad una specifica normativa relativa alle reti infrastrutturali. 2. Infrastrutture di reti pubbliche di comunicazioni. Riparto di competenze tra Stato e Regioni. Potestà regolamentare sussidiaria dei Comuni. Limitatamente agli aspetti urbanistico-edilizi. Divieto di dettare prescrizioni radioprotezionistiche.
T.A.R. Sicilia Palermo, Sez. 2, Sentenza 1 aprile 2014, n. 00951