Accedi a LexEureka
IL FOGLIO DI RICERCA-AMMINISTRATIVA.IT
Archivio
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
luglio 2011
giugno 2011
marzo 2011

Registrati ora per ricevere la newsletter de Il Foglio di Ricerca-Amministrativa.it

Materie

LEXEUREKA
Prova il motore di ricerca
di Ricerca-Amministrativa.it!
Lexeureka è il più completo e veloce motore di ricerca per la giustizia amministrativa oggi presente sul mercato.


PROVA LA RICERCA AVANZATA!
Fino al 1 Giugno 2013 la ricerca avanzata è disponibile anche per gli abbonamenti gratuiti. Registrati ora e prova tutta la potenza di LexEureka.
Scarica le app mobile
Presto disponibili, per tutti gli abbonati, anche le applicazioni per Android e iPhone/iPad.

Tutta la potenza di LexEureka in formato tascabile.

Il foglio di Ricerca-amministrativa.it

Mensile di aggiornamento di giurisprudenza amministrativa

novembre 2013
Onere motivazionale del seggio di gara nella valutazione di reati incidenti sulla moralità professionale. Sorte dei dipendenti del gestore uscente: obbligo o meno di assunzione da parte del gestore entrante. Obbligo dei concorrenti di indicare separatamente i costi per la sicurezza
T.A.R. Lombardia Brescia, Sez. 2, Ordinanza Sospensiva 30 novembre 2013, ord. n. 00605
Sul triennio rilevante ai fini della dimostrazione della capacità tecnica-professionale. Non necessaria coincidenza con il triennio rilevante ai fini della dimostrazione della capacità economico-finanziaria. Infondatezza della domanda di ristoro del danno emergente, quando sia stato liquidato il danno per lucro cessante. Ristoro del lucro cessante. Elemento soggettivo. Causalità giuridica e compensatio lucri cum damno. Sul danno curricolare. Riconoscimento di interessi e rivalutazione monetaria sulle somme corrisposte a titolo di risarcimento del danno da responsabilità extracontrattuale
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sez. 1, Sentenza 29 novembre 2013, n. 00581
Differenza tra contributi dovuti per oneri di urbanizzazione primaria e secondaria e contributi dovuti per monetizzazione di aree standard. Contributo per oneri di urbanizzazione primaria e secondaria nel caso di ricostruzione con ampliamento di un edificio preesistente
T.A.R. Lombardia Brescia, Sez. 1, Sentenza 29 novembre 2013, n. 01034
Sulla necessità che il contratto di avvalimento descriva compiutamente le risorse e i mezzi prestati in modo determinato e specifico. Nullità del contratto di avvalimento e immodificabilità dell'offerta
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 3Q, Sentenza 29 novembre 2013, n. 10231
Sul potere del GA di valutare se il contratto debba continuare a produrre effetti a seguito dell'annullamento dell'aggiudicazione di pubblica gara
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 29 novembre 2013, n. 00616
Discrezionalità della Stazione appaltante nella scelta delle imprese da invitare a procedura negoziata indetta ex art. 122, comma 7, codice dei contratti
T.A.R. Lombardia Brescia, Sez. 2, Sentenza Breve 29 novembre 2013, n. 01047
Disciplina in materia di installazioni di impianti radiotelevisivi e di telefonia. Rapporto tra fonti statali e fonti regionali. Sul silenzio significativo ex art. 87 D.Lgs. n. 259/2003. Autotutela. Tempus regit actum in materia di installazione di impianti radiotelevisivi
T.A.R. Abruzzo L'Aquila, Sez. 1, Sentenza 30 novembre 2013, n. 01008
Discrezionalità della PA in tema di pianificazione urbanistica. Osservazioni dei privati agli strumenti urbanistici adottati. Loro accoglimento. Affidamento dei privati. Lesione
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 2B, Sentenza 29 novembre 2013, n. 10241
Motivazione del provvedimento repressivo di abuso edilizio. Rilevanza del lasso temporale che intercorre tra la conoscenza dell’abuso da parte della PA e il provvedimento sanzionatorio
T.A.R. Veneto, Sez. 2, Sentenza Breve 28 novembre 2013, n. 01333
Requisiti qualificanti l'interesse a ricorrere. Ricorsi collettivi
T.A.R. Liguria, Sez. 1, Sentenza 28 novembre 2013, n. 01440
Beni confiscati alla mafia
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 28 novembre 2013, n. 05453
Legittimazione a ricorrere dei consiglieri di EE.LL. avverso atti emanati dall'organo collegiale di appartenenza. Inammissibilità di motivi di ricorso intesi a contestare contenuti di variazioni di bilancio, ponendo questioni estranee al tema dell'jus ad officium
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 2, Sentenza 28 novembre 2013, n. 02388
Sulla compatibilità con il diritto europeo di stabilimento del sistema concessorio e autorizzatorio previsto dal nostro ordinamento per le attività di gestione e raccolta delle scommesse. Sulla sussistenza di ragioni ostative di ordine pubblico al rilascio dell’autorizzazione ex art. 88 del T.U.L.P.S. ai Centri trasmissione dati privi di potere gestorio dell'attività di scommessa. Sulla legittimazione e l'interesse a ricorrere avverso il diniego dell'autorizzazione di pubblica sicurezza opposto al Centro trasmissione dati privo di potere gestorio dell'attività di scommessa. Sulle questioni di legittimazione processuale e di interesse al ricorso che richiedono l'esame del merito.
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 27 novembre 2013, n. 05676
Sul potere del GA di ordinare alla PA di avviare il procedimento ex art. 42-bis d.P.R. n. 327/2001
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 5, Sentenza 25 novembre 2013, n. 05400
Sufficienza del criterio della mera indicazione percentuale, con riferimento a tutte le attività oggetto di un appalto, ad assolvere all'obbligo di cui all'art. 37, comma 4, codice contratti. Sul principio di segretezza delle offerte. Composizione della commissione di gara. Limiti del sindacato giurisdizionale sulle valutazioni compiute dalla Commissione di gara. Motivazione della valutazione della Commissione di gara circa le offerte tecniche
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 3Q, Sentenza 27 novembre 2013, n. 10123
Elementi indiziari che qualificano la presunzione di assoggettamento all'uso pubblico di una strada privata
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 25 novembre 2013, n. 05596
Improponibilità con il giudizio di ottemperanza di censure di diritto ulteriori e diverse rispetto a quelle prospettati nel ricorso originario
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza Breve 22 novembre 2013, n. 05341
Sulla alienazione/acquisizione di aree appartenenti al patrimonio o al demanio dello Stato, escluso il demanio marittimo, interessate dallo sconfinamento di opere eseguite su fondi attigui di proprietà altrui. Giurisdizione dell'AGO
Cons. St., Sez. 6, Sentenza Breve 22 novembre 2013, n. 05550
1. Presidente del consiglio comunale. Natura. Organo istituzionale. Revoca. Limiti. Perdita del rapporto fiduciario. Ammissibilità. Non sussiste. Violazione degli obblighi di neutralità e imparzialità. Ammissibilità. Sussiste. 2. (segue): sindacato di legittimità del giudice amministrativo. Limiti. Esame delle figure sintomatiche tipiche dell'eccesso di potere. Verifica della sussistenza e veridicità dei fatti addotti. Verifica della non arbitrarietà della valutazione dei fatti posti a base degli atti di revoca. 3. (segue): motivazione dell'atto di revoca. Contrasto logico tra due deliberazioni consiliari. Irrilevanza. 4. (segue): assunzione da parte di una carica di rilievo all'interno del proprio partito. Fatto estraneo alla funzionalità dell'organo presidenziale. Non rileva al fine di giustificare la revoca. 5. (segue): assenze ripetute dai lavori consiliari. Mancata compromissione della funzionalità dell'organo. Irrilevanza. 6. (segue): esternazioni del Presidente del Consiglio aventi il carattere della critica politica. Rilevanza in sede di revoca. Limiti.
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 26 novembre 2013, n. 05605
Sul vizio di ultrapetizione. Signoria dei beni demaniali marittimi, ripartizione delle competenze amministrative tra Stato e Regioni e subdelega di funzioni agli Enti locali. Non riconducibilità nel novero dei servizi pubblici locali delle attività di gestione degli stabilimenti balneari marittimi
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 22 novembre 2013, n. 05532
Sulla pacifica proponibilità del giudizio di ottemperanza con riferimento decreto presidenziale decisorio di un ricorso straordinario
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 22 novembre 2013, n. 05568
Decorrenza del termine decennale di efficacia del P.I.P. come dichiarazione di pubblica utilità
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 21 novembre 2013, n. 05525
Decorrenza del termine di impugnazione del titolo edilizio rilasciato a terzi
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 21 novembre 2013, n. 05522
Sulla facoltà riconosciuta dall'art. 45-bis cod. nav. ai concessionari di beni demaniali di esercitare il proprio diritto di impresa mediante affidamento di attività imprenditoriali ad altri soggetti
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 3, Sentenza 21 novembre 2013, n. 02788
Disapplicazione dell'art. 1, comma 2°, D.L. n. 400/1993 per contrasto con la Direttiva Servizi n. 2006/123 del 12 dicembre 2006 (c.d. Direttiva Bolkestein)
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 2, Sentenza 20 novembre 2013, n. 01050
Principio di trasparenza: sulle diverse finalità cui sovrintendono gli artt. 22 e ss. della legge 241/90 e le disposizioni dettate dal D.Lgs. 14.03.2013, n. 33
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 20 novembre 2013, n. 05515
Inopponibilità della carenza dei requisiti di continuità ed esclusività alle istanze di trasferimento dei dipendenti presentate ex lege n. 104/92
T.A.R. Toscana, Sez. 1, Sentenza Breve 20 novembre 2013, n. 01600
Compatibilità con il diritto di derivazione comunitaria (Direttiva Bolkestein) della proroga ex lege delle concessioni demaniali marittime per finalità turistico ricreative ex art. 1, comma 18, D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 2B, Sentenza 19 novembre 2013, n. 09891
Giurisdizione dell'AGO quando venga contestata ordinanza di sgombero di area demaniale di cui si affermi invece l'appartenenza al patrimonio comunale. Giurisdizione dell'AGO in tema di controversie relative al procedimento di delimitazione del demanio marittimo
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 1, Sentenza 19 novembre 2013, n. 01026
Sull’amministrazione tenuta a pronunciarsi sull'istanza finalizzata ad ottenere la definizione del procedimento di cui all'art. 42-bis del T.U. n. 327/2001
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 5, Sentenza 18 novembre 2013, n. 05176
Legittimità dell'esclusione di R.t.i. da procedura ad evidenza pubblica quando l’offerta tecnica sia stata firmata soltanto dalla mandataria e non anche dalle altre imprese facenti parte del RTI
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 1T, Sentenza Breve 18 novembre 2013, n. 09851
Retroattività degli effetti dell’acquisto a titolo originario per usucapione e irrisarcibilità dei danni patiti in conseguenza di attività di occupazione e trasformazione di un bene immobile, avvenuta nell'ambito di un procedimento ablatorio non perfezionatosi con l’emanazione del decreto finale di esproprio o con atto di cessione volontaria
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 3, Sentenza 15 novembre 2013, n. 02310
Ipotesi in cui è giustiziabile il silenzio-rifiuto della P.A. Natura del procedimento di dismissione definitiva di beni immobili appartenenti al demanio militare. Insussistenza di un obbligo a provvedere in capo alla PA sulle istanze di privati volte a ottenere la dismissione del demanio militare ex art. 307 cod. ord. militare. Sulla novella dell'art. 2 legge n. 241/1990 introdotta dalla legge 6 novembre 2012, n. 190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione”
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 15 novembre 2013, n. 00594
Inammissibilità del gravame avente ad oggetto il preavviso di rigetto ex art. 10-bis legge n. 241/1990. Sul potere del GA di disapplicare le prescrizioni di dettaglio contenute nelle norme tecniche di attuazione del piano regolatore generale
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 15 novembre 2013, n. 00592
Sull'obbligo dei raggruppamenti temporanei di professionisti di indicare in sede di offerta un giovane professionista quale progettista. Inapplicabilità dell'istituto del soccorso istruttorio, allorquando l'offerta di un raggruppamento temporaneo di professionisti non indichi nominativamente il giovane professionista ex art. 90, comma 7, Codice.
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 1, Sentenza 13 novembre 2013, n. 05087
Esclusione dalla gara per omessa dichiarazione di pregiudizi penali
T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sez. 1, Sentenza 13 novembre 2013, n. 00341
Natura della “sanzione” per equivalente prevista dell’art. 59, comma terzo, della l. 1089/1939. Applicabilità del termine di prescrizione quinquennale
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 11 novembre 2013, n. 05361
Sull'istituto dell'immemorabile e sulla dimostrazione della relativa situazione di fatto. Accertamento della natura demaniale o meno di un ponte di attraversamento di un corso d'acqua pubblico
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 8 novembre 2013, n. 05337
Conferenza di servizi ex art. 5 d.P.R. n. 447/1998 e tutela del terzo controinteressato all'emanazione del provvedimento finale per insediamento o ampliamento di impianti produttivi. Natura eccezionale della disposizione di cui all'art. 5 d.P.R. n. 447/1998. Applicabilità dell'art. 5 d.P.R. n. 447/1998 alle ipotesi di ampliamento di impianti produttivi già esistenti, nonché alle ipotesi in cui l'area da destinare all'ampliamento di impianti produttivi esistenti non si trovi nel medesimo comune in cui si trovano gli impianti preesistenti. Necessità che, nel caso di ampliamento di impianti produttivi preesistenti, l'area da destinare all’ampliamento della relativa attività sia in stabile collegamento con quella dell’insediamento produttivo principale
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sez. 1, Sentenza 7 novembre 2013, n. 00525
Sulla regola di “appropriatezza” della soglia e degli scarti tra i punteggi, imposta dall’art. 83, comma 2, D.Lgs. n. 163/2006. Non applicabilità del procedimento di verifica dell’anomalia dell'offerta nelle procedure di affidamento di appalto pubblico relativo ai servizi sanitari e sociali. Ipotesi in cui la verifica dell'anomalia delle offerte è necessaria. Sulla discrezionalità della stazione appaltante nell'imporre o meno soglie di sbarramento di fatturato per la partecipazione a gare pubbliche di appalto di forniture o servizi. Inapplicabilità agli appalti di servizi sanitari e sociali delle disposizioni del codice dei contratti concernenti RTI (art. 37) e la dimostrazione della capacità tecnica e professionale (art. 42). Inapplicabilità del principio di segretezza economica nelle ipotesi in cui la stazione appaltante, nonostante l'applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa (art. 8 dell’avviso), abbia adottato criteri del tutto avulsi dalla valutazione di eventuali ribassi sul prezzo d’asta. Ipotesi in cui il punteggio numerico può integrare la motivazione di valutazione. Sul vizio di eccesso di potere per sviamento
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 6 novembre 2013, n. 05309
Natura dello ius sepulchri. Configurabilità della cessione del diritto al sepolcro come voltura di concessione demaniale, sottoposta al requisito di efficacia della autorizzazione del concedente. Unitarietà inscindibile tra concessione del suolo e proprietà del manufatto adibito a sepolcreto. Applicazione dello ius superveniens ai rapporti concessori relativi a sepolcreti ricadenti in aree cimiteriali comunali
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 5 novembre 2013, n. 04901
Ammissibilità della domanda di risarcimento, anche insieme a quella di restituzione, nel caso di procedure ablatorie, avviate ma non regolarmente concluse con l’adozione del decreto d’esproprio. Applicabilità dei principi di matrice civilistica in tema di riparazione del danno patrimoniale ingiusto extracontrattuale: alternatività tra risarcimento per equivalente e risarcimento in forma specifica. Ammissibilità della rinuncia alla proprietà immobiliare nel caso di beni utilizzati senza titolo dall’amministrazione, mediante la realizzazione di un’opera pubblica. Non ristorabilità della perdita di valore, conseguente alla realizzazione di opera pubblica, di edifici abusivi
T.A.R. Calabria Reggio Calabria, Sez. 1, Sentenza 5 novembre 2013, n. 00591
Giurisdizione del Giudice Amministrativo in tema di controversie concernenti la rivalutazione dei canoni concessori demaniali marittimi ex legge finanziaria n. 296/2006. Insussistenza dell'obbligo di comunicare l'avviso di avvio del procedimento nel caso di rivalutazione dei canoni demaniali marittimi ex legge finanziaria 2007. Inapplicabilità dell'art. 1623 c.c. ai rapporti concessori relativi ad aree demaniali marittime
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 4 novembre 2013, n. 05289
Durata quinquennale dei vincoli di inedificabilità di natura strumentale. Superamento delle previsioni urbanistiche, che subordinino l’attività edificatoria all’adozione di strumenti attuativi, quando risulti un'adeguata dotazione di infrastrutture, primarie e secondarie. Sull'onere istruttorio ricadente sull'Amministrazione Comunale, in sede di valutazione di domanda di rilascio di titolo edilizio, al fine di verificare la condizione di perdurante insufficienza dell’urbanizzazione primaria e secondaria, al quale è funzionalmente collegata l’esigenza di approvazione di strumenti attuativi
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 31 ottobre 2013, n. 05251
Giurisdizione in tema di regolazione dell'attività piscatoria in specchi d'acqua lacuali ricadenti in riserva naturale
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 4, Sentenza 31 ottobre 2013, n. 02418
Limiti entro cui, nel processo amministrativo, può riconoscersi efficacia di giudicato alle sentenze penali. Annullabilità (e non nullità) di un titolo edilizio (sia esso una concessione edilizia o un permesso di costruire), quando la sua emanazione sia conseguenza di una condotta costituente un reato. Tutela dell'affidamento dei terzi. Esercizio del potere di autotutela per annullamento di atti amministrativi emanati in conseguenza di una condotta costituente reato
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 31 ottobre 2013, n. 05266