Accedi a LexEureka

Controllo sulle attività dell'organo collegiale da parte di un componente

Atto amministrativo e silenzio della P.A.

Accesso. Atti soggetti ad un ampio regime di pubblicità. Controllo generalizzato. Ammissibilità. Organi collegiali. Richiesta di accesso da parte di un componente. Diniego. Illegittimità.
T.A.R. Puglia Bari, Sez. 3, Sentenza 29 October 2014, n. 01269

Principio

Accesso. Atti soggetti ad un ampio regime di pubblicità. Controllo generalizzato. Ammissibilità. Organi collegiali. Richiesta di accesso da parte di un componente. Diniego. Illegittimità.
1. In materia di accesso agli atti, non può opporsi il diniego alla ostensione degli atti amministrativi, motivato dall’essere l’istanza preordinata ad esercitare un controllo generalizzato laddove gli atti richiesti afferiscano all’attività di Organi Collegiali, per i quali la stessa amministrazione prevede le più ampie forme di diffusione (nel caso di specie era stata richiesta l'ostensione dei verbali di riunione del Consiglio di Dipartimento Interdisciplinare di cui, per Decreto Rettorale, era prevista la pubblicazione sulle pagine web dell'Ateneo).
2. Il componente di un organo collegiale dell’amministrazione ha un qualificato interesse concreto e diretto a disporre delle copie dei verbali e di ogni altro atto inerente all’attività del collegio. l’esigenza del titolare del munus di poter disporre di detti atti non può essere negata al fine di consentire una più attenta verifica, studio e l’approfondimento degli stessi, che non deve aver luogo solo e necessariamente in occasione delle riunioni cui partecipa o in sede di apposizione della firma ai verbali ad esse relativi. A maggior ragione tale accesso non può essere negato nel caso di verifiche e controlli sulla gestione.

T.A.R. Puglia Bari, Sez. 3, 29 October 2014, n. 01269
Caricamento in corso