Accedi a LexEureka

Elenchi delle strade comunali

Demanio e patrimonio Circolazione stradale

Sulla natura dichiarativa dell'iscrizione di una via negli elenchi delle strade comunali, mediante la quale non possono pregiudicarsi situazioni giuridiche soggettive attinenti la proprietà del terreno
Cons. St., Sez. 6, Sentenza Breve 8 October 2013, n. 04953

Principio

Sulla natura dichiarativa dell'iscrizione di una via negli elenchi delle strade comunali, mediante la quale non possono pregiudicarsi situazioni giuridiche soggettive attinenti la proprietà del terreno

È illegittima la deliberazione di classificazione di una via come strada comunale, quando non sussista il presupposto della proprietà pubblica o di una servitù di uso pubblico sulle aree interessate dal tracciato stradale; per l’attribuzione del carattere di demanialità comunale ad una via privata è infatti necessario che con la destinazione della strada all’uso pubblico concorra l’intervenuto acquisto, da parte dell’ente locale, della proprietà del suolo relativo o di altro diritto reale immobiliare (per effetto di un contratto, in conseguenza di un procedimento d’esproprio, per effetto di usucapione o dicatio ad patriam, ecc.), non valendo, in difetto dell’appartenenza della sede viaria al Comune, l’iscrizione della via negli elenchi delle strade comunali, giacché tale iscrizione non può pregiudicare le situazioni giuridiche attinenti alla proprietà del terreno e connesse con il regime giuridico della medesima (v. sul punto, per tutte, Cass. civ., sez. II, 28 settembre 2010, n. 20405; Cass. civ., sez. I, 26 agosto 2002, n. 12540; Cass. civ., Sez. II, 7 aprile 2006, n. 8204)

Cons. St., Sez. 6, 8 October 2013, n. 04953
Caricamento in corso