Accedi a LexEureka

Ermeneusi degli atti amministrativi

Atto amministrativo e silenzio della P.A.

Sulla prevalenza del dispositivo dell'atto amministrativo nelle ipotesi in cui questo contrasti con la motivazione
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sez. 1, Sentenza Breve 23 April 2013, n. 00241

Principio

Sulla prevalenza del dispositivo dell'atto amministrativo nelle ipotesi in cui questo contrasti con la motivazione.
In tema di interpretazione degli atti amministrativi, nelle ipotesi in cui vi sia contrasto tra motivazione e dispositivo di un provvedimento amministrativo, l’interprete deve attribuire prevalenza a quest’ultimo, in quanto contenente gli elementi destinati a consentire l’identificazione degli effetti dell’atto (cfr. T.A.R. Lombardia, sez. Brescia, sez. II, 5 marzo 2010, n. 1122); e ciò, in quanto - come ripetutamente chiarito (cfr. per tutti Cons. St., sez. IV 20 giugno 2012 n. 3622 sez. III 23 maggio 2012 n. 2993) - il termine per l’impugnazione decorre dalla conoscenza del contenuto del dispositivo, senza che sia necessaria la compiuta conoscenza della motivazione, che è rilevante solo ai fini della successiva proposizione dei motivi aggiunti.

T.A.R. Abruzzo Pescara, Sez. 1, 23 April 2013, n. 00241
Caricamento in corso