Accedi a LexEureka

Tassatività delle cause di esclusione

Contratti pubblici

1. Principio di tassatività delle cause di esclusione. Clausola della lex specialis che imponga l'allegazione all'offerta del capitolato speciale di appalto sottoscritto in ogni sua pagina. Nullità. 2. Cauzione provvisoria. Onere di allegare copia conforme del certificato del sistema di qualità. Non sussiste. Omessa allegazione. Soccorso istruttorio. Necessità
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 4, Sentenza Breve 1 October 2014, n. 02411

Principio

1. Principio di tassatività delle cause di esclusione. Clausola della lex specialis che imponga l'allegazione all'offerta del capitolato speciale di appalto sottoscritto in ogni sua pagina. Nullità.
1.1. In tema di gara pubblica per l'affidamento di appalti di servizi, ove la lex specialis di gara richiami espressamente l’art. 125 del codice degli appalti, la procedura risulta sottoposta ai principi generali del codice, compreso quello di tassatività delle cause di esclusione, quanto meno in ragione dell’autovincolo risultante dalla disciplina di gara (in argomento Consiglio di Stato, Ad. Pl., 25 febbraio 2014, n. 9).
1.2. È nulla la clausola della lettera di invito a gara di appalto di servizi, con la quale sia prescritto, a pena di esclusione, l'onere a carico di ciascun offerente di allegare alla propria domanda di partecipazione il capitolato d'appalto timbrato e sottoscritto per integrale accettazione in ogni pagina, integrando una illegittima causa di esclusione, in contrasto con il principio di tassatività espresso dall’art. 46, comma 1 bis, del d.l.vo 2006, n. 163.

2. Cauzione provvisoria. Onere di allegare copia conforme del certificato del sistema di qualità. Non sussiste. Omessa allegazione. Soccorso istruttorio. Necessità.
Nelle gare pubbliche di appalto, la mancata allegazione della copia conforme del certificato del sistema di qualità, allegato da offerente alla domanda di partecipazione ai fini del dimezzamento della cauzione provvisoria, non integra una causa di esclusione, in ragione della previsione dell’art. 75 del codice degli appalti, ma determina, piuttosto, l’attivazione del dovere di soccorso da parte della stazione appaltante.

T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 4, 1 October 2014, n. 02411
Caricamento in corso