Accedi a LexEureka
IL FOGLIO DI RICERCA-AMMINISTRATIVA.IT
Archivio
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
luglio 2011
giugno 2011
marzo 2011

Registrati ora per ricevere la newsletter de Il Foglio di Ricerca-Amministrativa.it

Materie

LEXEUREKA
Prova il motore di ricerca
di Ricerca-Amministrativa.it!
Lexeureka è il più completo e veloce motore di ricerca per la giustizia amministrativa oggi presente sul mercato.


PROVA LA RICERCA AVANZATA!
Fino al 1 Giugno 2013 la ricerca avanzata è disponibile anche per gli abbonamenti gratuiti. Registrati ora e prova tutta la potenza di LexEureka.
Scarica le app mobile
Presto disponibili, per tutti gli abbonati, anche le applicazioni per Android e iPhone/iPad.

Tutta la potenza di LexEureka in formato tascabile.

Il foglio di Ricerca-amministrativa.it

Mensile di aggiornamento di giurisprudenza amministrativa

Materia "atto amministrativo e silenzio della p.a."
Sull'illegittimità del diniego di liquidazione dell'indennizzo alla vittima del dovere, opposto sul presupposto di legami con appartenenti alla criminalità organizzata.
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 1 dicembre 2017, n. 05641
L'inammissibilità dell'azione generale di accertamento e quella per il silenzio nell'ipotesi in cui diretta ad incentivare l'esercizio di poteri regolamentari.
T.A.R. Molise, Sez. 1, Sentenza 27 novembre 2017, n. 00473
Sui limiti prescritti dal D.lgs. n. 97/2016 in materia di accesso generalizzato.
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 3, Sentenza 11 ottobre 2017, n. 01951
Sulla non applicabilità dell'istituto dell'accesso di cui agli artt. 22 e ss. della L. n. 241/90,in caso di difetto di interesse qualificato da parte dell'istante.
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 1Q, Sentenza 2 ottobre 2017, n. 10017
Sulle limitazioni del diritto di accesso ai documenti da parte dei dipendenti della società Poste Italiane S.p.A..
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 1, Sentenza 16 giugno 2017, n. 01078
Sulla natura confermativa dell'atto amministrativo, a fronte di un' istanza di riesame.
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 6, Sentenza 18 maggio 2017, n. 02672
Sul mancato obbligo di provvedere da parte della P.A., in ordine ad un' istanza di diffida promossa da un singolo socio di un Automobile Club locale.
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 8 maggio 2017, n. 02099
Sulla natura dell'atto amministrativo implicito
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 31 marzo 2017, n. 01499
Sugli effetti della ratifica del provvedimento amministrativo.
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 13 gennaio 2015, n. 00025
1. Atto amministrativo. Autotutela decisoria. Ritiro giustificato per ragioni di opportunità. Natura. È un atto di revoca. Qualificazione. Spetta al G.A. 2. (segue): diverso apprezzamento dell'interesse pubblico originario. Sufficienza. 3. (segue): comunicazione di avvio del procedimento. Omissione. Irrilevanza. 4. (segue): indennizzo. Omessa previsione. Non rileva. 5. (segue): bandi di gara. Non sono provvedimenti amministrativi ad efficacia durevole. Loro revoca. Indennizzo. Non spetta. 6. (segue): pregiudizi patiti da concorrente a gara legittimamente revocata. Responsabilità precontrattuale della P.A. Danno ingiusto. Configurabilità
T.A.R. Abruzzo L'Aquila, Sez. 1, Sentenza 24 novembre 2014, n. 00834
Annullamento, da parte della Soprintendenza, dell'autorizzazione paesaggistica rilasciata dal Comune senza adeguata motivazione.
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 21 novembre 2014, n. 01819
Ricorso avverso il silenzio. Pronuncia sulla fondatezza della pretesa. Art. 31, comma 3, c.p.a.. Principio della domanda. Risarcimento del danno da ritardo. Art. 30, comma 4, c.p.a.. Art. 117, comma 6, c.p.a.. Rito. Facoltativo. Nesso di causalità tra inosservanza del termine di conclusione del procedimento e danno subito. Imputabilità soggettiva dell’inosservanza del termine.
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 4, Sentenza 14 novembre 2014, n. 02969
Principio del "tempus regit actum". Legittimità degli atti amministrativi. Disciplina del procedimento amministrativo. Fase procedimentale. Jus superveniens. Appalti. Requisiti di partecipazione. Moralità professionale. Obbligo dichiarativo delle condanne riportate.
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 11 novembre 2014, n. 05524
Procedure concorsuali. Autotutela. Revoca. Omissione della comunicazione al personale in mobilità. Art. 34 bis del D.Lgs. n. 165/2001.
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 3, Sentenza 11 novembre 2014, n. 05789
Fonti legislative. Declaratoria di incostituzionalità. Effetti sugli atti amministrativi privati del fondamento normativo. Nullità. Non sussiste. Annullabilità in sede giurisdizionale o in via di autotutela
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 11 novembre 2014, n. 05526
Gare suddivise in lotti indipendenti. Ricorso cumulativo. Eterogeneità dei motivi. Inammissibilità
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 3Q, Sentenza 11 novembre 2014, n. 11327
Carenza di motivazione in caso di mancata indicazione della fonte normativa della asserita perentorietà di un termine concesso dalla P.A.
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 11 novembre 2014, n. 01764
1. Domanda di accesso agli atti. Requisiti. Determinatezza. Specificità. Motivazione. 2. Diritto di accesso. Presupposti. Titolarità. Interesse giuridicamente rilevante. Tutela. Rapporto di strumentalità tra l’interesse e la documentazione richiesta.
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 1, Sentenza 10 novembre 2014, n. 01871
1. Actio ad exhibendum. Presupposti. Interesse. Autonomia del diritto all'accesso rispetto all'impugnazione dell'atto lesivo. Diritto all'ostensione di atti inoppugnabili. Sussiste. 2. (segue): accesso c.d. defensionale. Bilanciamento tra diritto di difesa e privacy. Deroga al regime di tutela dei dati personali. Contemperamento in sede di giudizio. Specialità e preminenza delle norme che regolano il processo. Sussiste.
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 2, Sentenza 7 novembre 2014, n. 01756
1. Abusi edilizi. Ingiunzione a demolire. Inottemperanza. Attività conseguente. È doverosa. Omissione. Ricorso avverso il silenzio da parte di proprietario di fondo confinante con quello inciso da abusi. Legittimazione. Sussiste. 2. (segue): domanda di sanatoria. Presentazione. Obbligo di interlocuzione a carico della PA nei confronti del proprietario del fondo confinante con quello inciso da abusi. Sussiste.
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza Breve 7 novembre 2014, n. 05755
1. Finanza di progetto. Rimborso delle spese sostenute dal soggetto promotore ex art. 155 D.Lgs. n. 163/2006. Giurisdizione del G.A. Sussiste. Inerzia della P.A. Ricorso avverso il silenzio. Ammissibilità. 2. Procedimento amministrativo. Conclusione. Termine. Necessità. Finanza di progetto. Obbligo di concludere il procedimento. Sussiste.
T.A.R. Toscana, Sez. 1, Sentenza 30 ottobre 2014, n. 01720
Risarcimento del danno da ritardo provvedimentale. Presupposti oggettivi e soggettivi. Natura. Responsabilità aquiliana. Onere della prova a carico del danneggiato.
T.A.R. Toscana, Sez. 1, Sentenza 30 ottobre 2014, n. 01697
Accesso. Atti soggetti ad un ampio regime di pubblicità. Controllo generalizzato. Ammissibilità. Organi collegiali. Richiesta di accesso da parte di un componente. Diniego. Illegittimità.
T.A.R. Puglia Bari, Sez. 3, Sentenza 29 ottobre 2014, n. 01269
1. Ricorso in sede giurisdizionale. Sopravvenuta inefficacia dell'atto impugnato nelle more del giudizio. Interesse al ricorso. Permane in correlazione all'interesse astratto ad attivare in separata sede la tutela risarcitoria. 2. Diritto di accesso in funzione difensiva. Diniego. Illegittimità del provvedimento conclusivo. Presupposti. 3. Contraddittorio in sede giurisdizionale. Facoltà delle amministrazioni resistenti di produrre documenti nuovi rispetto a quelli acquisiti nel corso dell'istruttoria procedimentale. Sussiste.
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 3T, Sentenza 28 ottobre 2014, n. 10797
Gara di appalto. Contratto definitivo. Accesso da parte della concorrente non aggiudicataria.. Consentito. Ratio.
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 1, Sentenza Breve 22 ottobre 2014, n. 02531
Ricorso giurisdizionale. Annullamento del provvedimento viziato per carenza di motivazione. potere di riedizione del provvedimento annullato. Limiti.
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 21 ottobre 2014, n. 05176
1. Diritto di accesso. Presupposti. Titolarità di un interesse diretto, concreto e attuale. Strumentalità a forme di tutela giudiziale e stragiudiziale. Sufficienza. Valutazione in astratto. Occorre. Esigenze di riservatezza del terzo. Loro soccombenza. 2. (segue): autore di esposto che abbia dato luogo a procedimento disciplinare. Legittimazione a richiedere l'accesso. Sussiste.
T.A.R. Toscana, Sez. 2, Sentenza Breve 16 ottobre 2014, n. 01569
Revoca e disdetta. Differenze
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 14 ottobre 2014, n. 05103
1. Agenzia delle Entrate. Enti pubblici. Autonomia giuridica. Capacità di stare in giudizio. Ricorso giurisdizionale avverso loro atti. Notifica. Direttamente all'Agenzia. Ritualità. 2. Diritto di accesso. Dichiarazione dei redditi di terze persone. Motivazione. Esigenze di tutela giudiziaria. Indagine sulla loro rilevanza ai fini difensivi. Occorre.
T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sez. 1, Sentenza Breve 10 ottobre 2014, n. 00370
1. Diritto di accesso. Cartelle esattoriali. Procedimento tributario già concluso. Sussiste. 2. (segue): ostensione degli atti propedeutici a procedure di riscossione. Interesse del contribuente. Obblighi per la società concessionaria. Tutela dei diritti del contribuente. Richiesta di accesso. Strumentalità. 3. (segue): Actio ad exhibendum. Documento esibito al privato. Conformità della copia all’originale. Necessità. Cartella di pagamento. Ostensione dell'estratto di cartella. È un documento succedaneo e diverso rispetto alla cartella di pagamento.
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 2, Sentenza 6 ottobre 2014, n. 01607
1. Dichiarazione pubblica utilità. Carattere perentorio del termine di efficacia. Proroga. Motivazione. Necessità. Ritardi imputabili ad altre Amministrazioni nella definizione di sub-procedimenti. Irrilevanza. È variabile imputabile alla pubblica amministrazione, unitamente considerata. 2. (segue): motivazione postuma resa in sede giurisdizionale. Irrilevanza. Applicazione dell'art. 21-octies legge n. 241/1990. Esclusione. La dichiarazione di pubblica utilità è atto discrezionale
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 6 ottobre 2014, n. 04990
1. Questione di legittimità costituzionale relativa a disposizione successivamente novellata. Valutazione della rilevanza. Distinzione tra abrogazione e incostituzionalità. Diversità degli effetti. Atto amministrativo assunto sulla base della normativa abrogata. Principio tempus regit actum. Rilevanza della questione. 2. (segue): disciplina transitoria in tema di titolo abilitante l'esercizio della professione di restauratore. Manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale. 3. (segue): possesso di SOA OS2. Non costituisce di per sé titolo abilitante all'esercizio della professione di restauratore. Verifica dei presupposti relativi a capacità professionale. Rilevanza costituzionale degli interessi protetti (beni culturali) incisi dall'attività di restauratore. Loro prevalenza rispetto all'aspirazione degli operatori di accedere a opportunità professionali. 4. (segue): ragionevolezza della disciplina transitoria. 5. Disciplina sull'accesso alla professione di restauratore. Contrasto con principi comunitari in tema di concorrenza. Non sussiste. Situazione puramente interna. Previsione di un esame di idoneità. Compatibilità con i principi comunitari.
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 3 ottobre 2014, n. 04946
1. Ricorso in sede giurisdizionale. Tempestività. Onere della prova. Ricade sulla parte che eccepisce la tardività. Realizzazione di canna fumaria a servizio di ristorante. Certificato di collaudo e scontrini fiscali. Irrilevanza. 2. D.I.A. edilizia. Ricorso in sede giurisdizionale avverso provvedimento tacito abilitativo dell'intervento. Ammissibilità e procedibilità se ricorso ante A.P. n. 15/2011. 3. (segue): novella dell'art. 19 legge n. 241/1990 ad opera dell'art. 6 del d.l. 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni nella legge 14 settembre 2011, n. 148. Irrilevanza per i giudizi pendenti alla data di entrata in vigore
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 3 ottobre 2014, n. 04962
1. Ius sepulchri. Natura della situazione giuridica sostanziale. Ad immagine di diritto reale nei rapporti inter privati. Interesse legittimo nei riguardi della P.A. concedente. 2. (segue): ius superveniens. Rapporti concessori in corso. Applicabilità. Violazione dell'art. 11 preleggi. Non sussiste. 3. Regolamento di polizia mortuaria. Divieto di alienazione di sepolcreto. Inosservanza. Decadenza dalla concessione. Legittimità. Espropriazione larvata. Non sussiste. Indennizzo. Non spetta. 4. Concessione di beni demaniali. Rilascio. Gara pubblica. Necessità
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 26 settembre 2014, n. 04841
1. Concessioni demaniali marittime. Pluralità di istanze volte al rilascio. Procedura comparativa. Applicazione dei principi di imparzialità, trasparenza e non discriminazione desumibili anche dalla Direttiva Bolkestein. Necessità. 2. Procedimento amministrativo ad istanza di parte. Imparzialità e buona fede della P.A. Occorre. Modificabilità della domanda formulata dal privato. Risponde a dovere di protezione e di correttezza. 3. Gare pubbliche. Aggiudicazione. Annullamento in sede giurisdizionale. Caducazione del contratto. Va rimessa agli effetti conformativi della sentenza del GA. 4. Gara pubblica per l'affidamento di concessioni demaniali marittime. Annullamento in sede giurisdizionale. Riedizione del potere amministrativo. Valutazione delle offerte. Discrezionalità. Sussiste. Sindacato giurisdizionale. Di tipo estrinseco
T.A.R. Calabria Reggio Calabria, Sez. 1, Sentenza 24 settembre 2014, n. 00505
1. Accesso agli atti. Diritto di cronaca e diritto di difesa. Limiti oggettivi e soggettivi ex legge n. 241/1990. Operatività.
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 22 settembre 2014, n. 04748
1. Imposte e tributi. Decreto Ronchi. Tariffa d'igiene ambientale (TIA). Abrogazione. Regime transitorio. Omessa adozione del regolamento ministeriale attuativo ex artt. 238, commi 6 e 11, codice ambiente. 2. Gestione dei rifiuti urbani. Tasse. Riserva di legge ex art. 23 Cost. Operatività. Tariffa d'igiene ambientale. Competenza regolamentare dei Comuni. Limiti. 3. (segue): autosmaltimento dei rifiuti assimilati. Riduzione proporzionale della T.I.A. Autorizzazione da parte del soggetto gestore. In base al Decreto Ronchi non occorre. Regolamento comunale che la preveda. Illegittimità. 4. Atto amministrativo. Motivazione. Integrazione postuma. Inammissibilità
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 1, Sentenza 19 settembre 2014, n. 04978
1. Atto amministrativo. Indicazione del termine e dell'autorità cui ricorrere. Omissione. Mera irregolarità. 2. Condono edilizio. Rilascio previo accertamento dei presupposti. Diniego. Discrezionalità della PA. Non sussiste. Disparità di trattamento. Irrilevanza. 3. (segue): data di ultimazione dei manufatti suscettibili di sanatoria. Onere della prova. È a carico del privato. Rilievi aerofotogrammetrici. Sufficienza
T.A.R. Lazio Latina, Sez. 1, Sentenza 19 settembre 2014, n. 00720
Obbligo della P.A. di provvedere sull'istanza del privato che chieda l'avvio del procedimento ex art- 42bis T.U. Espropri o, in difetto, la restituzione di propri terreni
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 15 settembre 2014, n. 04696
1. Professione forense. Onorari professionali. Valutazione di congruità da parte dei Consigli dell'Ordine. Controversie. Giurisdizione del GA. 2. Atto amministrativo. Distinzione tra atti confermativi e meramente confermativi. Omessa impugnazione dell'atto confermativo. Improcedibilità del ricorso per sopravvenuta carenza di interesse
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 3, Sentenza 11 settembre 2014, n. 02345
1. Atto amministrativo. Motivazione. Funzione. Per relationem. Sindacabilità in sede giurisdizionale della motivazione dell'atto richiamato. 2. Giusto procedimento. Soccorso istruttorio. Necessità. 3. Permesso di costruire. Diniego per mancanza di strumenti urbanistici attuativi. Comparto già urbanizzato. Illegittimità del diniego.
T.A.R. Puglia Bari, Sez. 3, Sentenza 10 settembre 2014, n. 01101
Obbligo di motivazione con riferimento alle varianti urbanistiche.
T.A.R. Toscana, Sez. 1, Sentenza 9 settembre 2014, n. 01439
Tassatività delle cause di incompatibilità di cui all'art. 51 c.p.c. (estensibili anche ad ogni campo dell'azione amministrativa)
T.A.R. Toscana, Sez. 2, Sentenza 8 settembre 2014, n. 01431
Limiti di sindacabilità in appello del potere del giudice amministrativo di compensare le spese di lite
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 14 luglio 2014, n. 03682
Irrisarcibilità dei danni determinati dalla sopravvenienza di una normativa più sfavorevole che avrebbero potuto essere evitati dal comportamento diligente dell’istante.
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 29 maggio 2014, n. 02783
1. Gare pubbliche. Aggiudicazione definitiva. Controlli. Annullamento in via di autotutela. Affidamento dell'aggiudicatario all'esecuzione del contratto. Non sussiste. 2. Operazioni di gara. Regole di azione. Redazione del verbale di gara. Individuazione del soggetto cui è attribuita la relativa funzione. Omesso esercizio della funzione de qua. Illegittimità delle operazioni di gara. Sussiste. 3. Sedute della commissione di gara. Verbalizzazione. Contestualità rispetto alle sedute. Non occorre. Minute dei momenti essenziali. Occorre. Omissione. Illegittimità
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 26 maggio 2014, n. 02692
Obbligo della valutazione sulla condizione sociale e familiare dello straniero anche in caso di richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno per motivi di lavoro
T.A.R. Piemonte, Sez. 1, Sentenza Breve 22 maggio 2014, n. 00903
Onere di motivazione mitigato per il rigetto delle osservazioni presentate dai privati in sede di formazione dei nuovi strumenti urbanistici
T.A.R. Toscana, Sez. 1, Sentenza 5 maggio 2014, n. 00700
Inammissibilità del divieto di integrazione postuma dei provvedimenti amministrativi
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 23 aprile 2014, n. 00653
I presupposti per l’esercizio del potere di tutela possessoria di diritto pubblico di una strada vicinale
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 23 aprile 2014, n. 00649
1. Giustizia amministrativa. Interesse al ricorso. Sopravvenuta carenza di interesse. Presupposti. Limiti. 2. Diritto di accesso. Acquisizione di notizie e informazioni e non di documenti. Inammissibilità. Onere della prova dell'esistenza di documenti. Ricade sull'istante. 3. Procedimento amministrativo. Norme sulla partecipazione procedimentale. Esegesi sostanziale e non formalistica. Necessità. 4. Enti locali. Pareri previsti per l'adozione di deliberazioni comunali. Non costituiscono requisiti di legittimità delle deliberazioni
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 8 aprile 2014, n. 01663
1. Procedimenti amministrativi avviati a istanza di parte. Omessa comunicazione del responsabile del procedimento. Mera irregolarità. Irrilevanza. 2. Motivazione dell'atto amministrativo ob relationem. Legittimità. 3. Condono edilizio. Legge regionale Toscana n. 53/2004. Necessità di un provvedimento espresso conclusivo del procedimento. Necessità. Formazione del atto di assenso per silentium. Esclusione
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 26 febbraio 2014, n. 00381
1. Esclusione da un pubblico appalto di progettazione e realizzazione di opere per difformità del progetto presentato rispetto ad un allegato del bando di gara. Legittimità. 2. Comunicazione di avvio del procedimento ex art. 7 l. 241/1990 nelle “procedure concorsuali”. Applicabilità. Non sussiste. 3. Comunicazione dei motivi ostativi ex art. 10 bis l. 241/1990 nelle “procedure concorsuali”. Applicabilità. Non sussiste.
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 10 febbraio 2014, n. 00937
Ordinanza sindacabile contingibile ed urgente. Illegittimità per carenza dei presupposti di diritto e di fatto.
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 1, Sentenza Breve 10 febbraio 2014, n. 00378
Detenzione di armi. Decreto prefettizio di divieto. Licenza di porto di fucile per uso caccia. Decreto questorile di revoca. Carenza di motivazione. Annullamento.
T.A.R. Piemonte, Sez. 1, Sentenza 7 febbraio 2014, n. 00254
Apposizione di vincolo culturale. Reiterazione. Legittimità.
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 7 febbraio 2014, n. 00595
1. Ordinanze contingibili e urgenti emanate dal Sindaco nelle vesti di ufficiale del Governo. Legittimazione passiva dello Stato. Soltanto se formulata anche domanda risarcitoria. 2. Giurisdizione del GA in tema di ordinanze contingibili e urgenti emanate dal Sindaco a tutela del regolare deflusso delle acque
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 4, Sentenza 29 gennaio 2014, n. 00306
Sull'istituto del c.d. “soccorso istruttorio” ex art. 6, lett. b), legge n. 241/1990
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 24 gennaio 2014, n. 00233
1. Sportello Unico Attività Produttive (SUAP). Principio di unicità del procedimento. Ambito di applicazione. Distributori di carburanti. Regione Campania. 2. Giustizia amministrativa. Vizio di incompetenza. Sussistenza. Assorbimento degli ulteriori motivi di ricorso. Necessità. Applicabilità dell'art. 21-octies legge n. 241/1990. Limiti
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 2, Sentenza 23 gennaio 2014, n. 00225
Sul divieto di rilascio di nuove concessione demaniali marittime nelle more dell'approvazione nella Regione Puglia del Piano regionale delle coste
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 23 gennaio 2014, n. 00210
Atto amministrativo. Autorizzazione. Revoca. Partecipazione al procedimento. Necessità
T.A.R. Abruzzo L'Aquila, Sez. 1, Sentenza 23 gennaio 2014, n. 00020
1. Abbandono o deposito incontrollati di rifiuti. Divieto. Controlli. Contraddittorio con i soggetti interessati. Necessità. 2. Ordinanze extra ordinem. Partecipazione al procedimento. Omissione. Legittimità. Presupposti. Onere motivazionale. 3. Responsabilità del proprietario di area in cui sono depositati o abbandonati rifiuti. Elemento soggettivo. Necessità. Culpa in vigilando. Insufficienza
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 5, Sentenza 22 gennaio 2014, n. 00393
1. Risarcimento del danno per lesione del legittimo affidamento ex art. 1338 c.c. Giurisdizione dell'A.G.O. 2. Danno da provvedimento illegittimo favorevole. Insussistenza di una lesione di un interesse giuridico protetto cagionata dal cattivo esercizio del potere amministrativo. 3. Insussistenza di un danno non jure. Inutilità dell'accertamento sulla valenza causale del comportamento del creditore-danneggiante ex art. 1227 cod. civile
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 17 gennaio 2014, n. 00183
1. Giustizia amministrativa. Eccezione di tardività del ricorso. Onere della prova. 2. Diritto di accesso. Attività di polizia giudiziaria. Esclusione. Limiti. Notizia di reato presentata dalla PA nell'esercizio delle funzioni istituzionali. Accessibilità alla documentazione
T.A.R. Lazio Latina, Sez. 1, Sentenza 16 gennaio 2014, n. 00017
Conferenza di servizi ex art. 14-quater legge n. 241/1990. Pareri postumi. Nullità
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 3, Sentenza 15 gennaio 2014, n. 00036
Facoltà per l'Amministrazione di rinnovare le concessioni demaniali marittime con provvedimenti espressi dagli effetti retroattivi, a far data cioè dalla presentazione dell'istanza di rinnovo. Pareri facoltativi acquisiti dalla PA nel corso procedimento. Natura non vincolante. Natura facoltativa del potere di autotutela amministrativa. Pluralità di ragioni giustificatrici dell'atto amministrativo
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 7 gennaio 2014, n. 00012
Sull'onere di impugnare le clausole della lex specialis di gara che abbiano carattere escludente o che impediscano la formulazione dell’offerta. Insussistenza di tale onere per quanto concerne gli atti relativi alla composizione della Commissione giudicatrice. Specificità dei motivi di ricorso. Sufficienza della motivazione delle valutazioni espresse dalla Commissione giudicatrice con punteggio numerico. Sull'esperienza dei componenti delle Commissioni giudicatrici di gara. Limiti al sindacato giurisdizionale delle valutazioni della Commissione giudicatrice di gara. Natura del bando di gara, del disciplinare e dei capitolati. Onere di pubblicazione del bando di gara sulla Gazzetta della Comunità europea e sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Non applicabilità dello jus superveniens alla lex specialis di gara. Principio del tempus regit actum. Facoltatività dell'esercizio del potere di autotutela nel caso di jus superveniens abrogativo o modificativo di clausole della lex specialis di gara. Rilevanza della pubblicazione del bando di gara sulla Gazzetta comunitaria al fine di individuare i bandi cui è applicabile il d.P.R. n. 207/2010. Rilevanza della pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana alla fine dell'individuazione del dies a quo per l'impugnazione della lex specialis di gara. Sindacabilità dei criteri scelti dalla Stazione appaltante per individuare l’offerta economicamente più vantaggiosa. Custodia dei documenti di una gara pubblica
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 3Q, Sentenza 18 dicembre 2013, n. 10945
Sull'onere di motivazione gravante sull'Amministrazione in sede di adozione di uno strumento urbanistico
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 12 dicembre 2013, n. 02460
Inammissibilità della domanda risarcitoria formulata nel corso del giudizio di primo grado con memoria non notificata alle controparti. Elementi costitutivi della responsabilità civile della PA nel caso di illegittimo annullamento in via di autotutela di atto amministrativo (nella specie titolo abilitativo edilizio)
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 11 dicembre 2013, n. 05935
Applicabilità dell'art. 73, comma 3°, c.p.a. in sede cautelare. Onere di specificità dei motivi di appello. Principi in tema di motivazione del provvedimento amministrativo
Cons. St., Sez. 5, Sentenza Breve 11 dicembre 2013, n. 05957
Necessarietà dell'avviso ex art. 7 legge n. 241/1990 nel caso di procedimento finalizzato alla proroga dei termini del provvedimento recante la dichiarazione di pubblica utilità. Illegittimità di atto di proroga dei termini del provvedimento recante la dichiarazione di pubblica utilità, quando i termini siano già scaduti. Nullità ex art. 21-septies legge n. 241/1990 dell'atto di proroga dei termini di efficacia della dichiarazione di pubblica utilità adottato fuori termine. Inidoneità della realizzazione di opera pubblica su fondo privato a assurgere a titolo di acquisto del bene. In particolare, il caso di occupazione di un’area privata irreversibilmente trasformata in sede stradale. La PA, che abbia illecitamente trasformato beni privati per realizzare un'opera pubblica, va condannata non al risarcimento del danno, ma all'obbligo generico di provvedere ex art. 42-bis d.P.R. n. 327/2001
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 1T, Sentenza 10 dicembre 2013, n. 10615
Sul potere della PA di emanare atti amministrativi generali senza osservare l'obbligo di avviso dell'avvio del procedimento. Sul principio di proporzionalità e adeguatezza nell’esercizio del potere amministrativo (il caso di vendita di prodotti alimentari da asporto)
T.A.R. Lombardia Brescia, Sez. 1, Sentenza 9 dicembre 2013, n. 01102
Responsabilità civile dell’Amministrazione per danno da provvedimento illegittimo. Necessaria ricorrenza dell'elemento soggettivo
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 6 dicembre 2013, n. 05823
Decadenza da concessione demaniale marittima per inadempienza da parte del concessionario di obblighi derivanti dalla concessione
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 6 dicembre 2013, n. 05860
Necessità che, in tema di risarcimento dei danni conseguenti a attività amministrativa illegittima, il giudizio sull'azione amministrativa sia espresso sulla base di una rivisitazione globale dell’intero comportamento di una P.A. relativamente ad un determinato oggetto della sua azione
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 6 dicembre 2013, n. 05850
Sulla natura del vizio di difetto di motivazione
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 4 dicembre 2013, n. 05768
Provvedimenti di autotutela e obbligatorietà dell'avviso di avvio del procedimento
T.A.R. Calabria Reggio Calabria, Sez. 1, Sentenza Breve 3 dicembre 2013, n. 00653
Sui presupposti di esercizio del potere ordinatorio contingibile ed urgente
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 5, Sentenza 2 dicembre 2013, n. 05473
Disciplina in materia di installazioni di impianti radiotelevisivi e di telefonia. Rapporto tra fonti statali e fonti regionali. Sul silenzio significativo ex art. 87 D.Lgs. n. 259/2003. Autotutela. Tempus regit actum in materia di installazione di impianti radiotelevisivi
T.A.R. Abruzzo L'Aquila, Sez. 1, Sentenza 30 novembre 2013, n. 01008
Principio di trasparenza: sulle diverse finalità cui sovrintendono gli artt. 22 e ss. della legge 241/90 e le disposizioni dettate dal D.Lgs. 14.03.2013, n. 33
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 20 novembre 2013, n. 05515
Sull’amministrazione tenuta a pronunciarsi sull'istanza finalizzata ad ottenere la definizione del procedimento di cui all'art. 42-bis del T.U. n. 327/2001
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 5, Sentenza 18 novembre 2013, n. 05176
Ipotesi in cui è giustiziabile il silenzio-rifiuto della P.A. Natura del procedimento di dismissione definitiva di beni immobili appartenenti al demanio militare. Insussistenza di un obbligo a provvedere in capo alla PA sulle istanze di privati volte a ottenere la dismissione del demanio militare ex art. 307 cod. ord. militare. Sulla novella dell'art. 2 legge n. 241/1990 introdotta dalla legge 6 novembre 2012, n. 190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione”
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 15 novembre 2013, n. 00594
Inammissibilità del gravame avente ad oggetto il preavviso di rigetto ex art. 10-bis legge n. 241/1990. Sul potere del GA di disapplicare le prescrizioni di dettaglio contenute nelle norme tecniche di attuazione del piano regolatore generale
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 15 novembre 2013, n. 00592
Conferenza di servizi ex art. 5 d.P.R. n. 447/1998 e tutela del terzo controinteressato all'emanazione del provvedimento finale per insediamento o ampliamento di impianti produttivi. Natura eccezionale della disposizione di cui all'art. 5 d.P.R. n. 447/1998. Applicabilità dell'art. 5 d.P.R. n. 447/1998 alle ipotesi di ampliamento di impianti produttivi già esistenti, nonché alle ipotesi in cui l'area da destinare all'ampliamento di impianti produttivi esistenti non si trovi nel medesimo comune in cui si trovano gli impianti preesistenti. Necessità che, nel caso di ampliamento di impianti produttivi preesistenti, l'area da destinare all’ampliamento della relativa attività sia in stabile collegamento con quella dell’insediamento produttivo principale
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sez. 1, Sentenza 7 novembre 2013, n. 00525
Limiti entro cui, nel processo amministrativo, può riconoscersi efficacia di giudicato alle sentenze penali. Annullabilità (e non nullità) di un titolo edilizio (sia esso una concessione edilizia o un permesso di costruire), quando la sua emanazione sia conseguenza di una condotta costituente un reato. Tutela dell'affidamento dei terzi. Esercizio del potere di autotutela per annullamento di atti amministrativi emanati in conseguenza di una condotta costituente reato
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 31 ottobre 2013, n. 05266
Sul Tar competente a conoscere della legittimità di un provvedimento di diniego di accesso ad atti inerenti un rapporto contrattuale della P.A.
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 3T, Sentenza 23 ottobre 2013, n. 09127
Non deve essere preceduto dal preavviso di rigetto il parere negativo espresso dalla Soprintendenza in sede di conferenza dei servizi. Non è ammissibile il ricorso giurisdizionale avverso il dissenso espresso in sede di conferenza di servizi, avendo lo stesso natura giuridica di atto endoprocedimentale
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 21 ottobre 2013, n. 05084
Sulla natura giuridica degli accordi con il privato istante che la Regione può decidere di preordinare al rilascio dell’autorizzazione unica di cui all’art. 12 D.Lgs. 387/2003 per la costruzione di impianti per l’energia rinnovabile
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 14 ottobre 2013, n. 05000
La violazione del termine per la conclusione del procedimento non vizia l’atto conclusivo sopravvenuto alla scadenza di questo, ma è fonte di responsabilità patrimoniale. La perdita di efficacia della misura di salvaguardia derivante dall’adozione del P.R.G., a causa dello spirare del termine di legge per la sua conclusione, non legittima il giudice amministrativo al rilascio della concessione edilizia
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 11 ottobre 2013, n. 04980
Rapporto tra ricorso principale e ricorso incidentale
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 1, Sentenza 10 ottobre 2013, n. 02039
Sui canoni di adeguatezza della motivazione del provvedimento di incompatibilità paesaggistica volto a negare l'installazione di un impianto fotovoltaico
T.A.R. Veneto, Sez. 2, Sentenza Breve 10 ottobre 2013, n. 01157
Accesso agli atti nell’ambito di una gara d’appalto
T.A.R. Piemonte, Sez. 1, Sentenza 10 ottobre 2013, n. 01075
Sull'applicabilità della disciplina in materia di accesso agli atti di cui alla legge 241/90 anche ai soggetti privati che svolgano attività di pubblico interesse
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 7 ottobre 2013, n. 04923
Sulla piena equiparabilità tra la sentenza di condanna e quella di patteggiamento ai fini dell’irrogazione, da parte della P.A., del divieto all’esercizio dell’attività commerciale
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 7 ottobre 2013, n. 04921
Giurisdizione in materia di provvedimenti di costituzione od estinzione del rapporto di servizio del Direttore Generale di una A.s.l.
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 3Q, Sentenza 1 ottobre 2013, n. 08513
Inammissibilità del ricorso avverso il silenzio della PA allorquando l'inerzia riguardi posizioni di diritto soggettivo
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 27 settembre 2013, n. 02065
Diritto di accesso nei procedimenti tributari
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 26 settembre 2013, n. 04821
Sull’illegittimità dell’ordinanza extra ordinem con cui un Sindaco disponga un generalizzato divieto di diffondere nel territorio comunale volantini di pubblicità commerciale “se non previa consegna nelle mani dei cittadini”
T.A.R. Lazio Latina, Sez. 1, Sentenza 20 settembre 2013, n. 00723
Discrezionalità amministrativa in materia di revoca del provvedimento
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 2, Sentenza Breve 18 settembre 2013, n. 04366
Sull'onere di impugnare l'atto monocratico di recepimento della determinazione conclusiva di conferenza di servizi (anche di tipo decisorio) da parte di chi si ritenga leso nella propria sfera giuridica dalla medesima determinazione. Silenzio-assenso e provvedimento espresso che reiteri gli effetti del provvedimento implicito. Sulla sottoponibilità, nella Regione Lombardia, della realizzazione di centri commerciali a valutazione di impatto ambientale ovvero alla procedura alternativa di “screening”
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 11 settembre 2013, n. 04507
Sul termine massimo per la conclusione del procedimento in tema di procedure autorizzative relative ad impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 9 settembre 2013, n. 04473
La disciplina del silenzio rifiuto della P.A. non soggiace al regime della sospensione feriale dei termini.
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 5 settembre 2013, n. 01815
Sulla natura processuale del termine perentorio di 60 giorni di cui dispongono i controinteressati per richiedere che il ricorso straordinario al Capo dello Stato venga deciso in sede giurisdizionale. Conseguente applicabilità della sospensione feriale come soluzione di continuità nel computo del termine per l’opposizione. Limiti al sindacato giurisdizionale circa ordinanze extra ordinem assunte ex artt. 2 e 5 legge 24 febbraio 1992, n. 225. Derogabilità della normativa ordinaria sul procedimento amministrativo mediante ordinanze extra ordinem assunte ex artt. 2 e 5 legge 24 febbraio 1992, n. 225
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 6 agosto 2013, n. 04149
Sulla sottrazione al diritto di accesso della documentazione acquisita dagli ispettori del lavoro nell’ambito della loro attività di controllo
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 31 luglio 2013, n. 04035
Sui criteri di rimborso delle spese legali sostenute dai pubblici dipendenti per la propria difesa in giudizi avviati per fatti connessi all’esercizio delle proprie mansioni
Cons. St., Sez. 1, Parere Definitivo 29 luglio 2013, parere n. 03466
Sull'annullamento in autotutela del provvedimento di aggiudicazione dei lavori per la costruzione in project financing di un ospedale
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 30 luglio 2013, n. 04026
Sulla mancata attivazione delle garanzie procedimentali nel procedimento di rilascio del permesso di soggiorno per motivi di lavoro stagionale
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 29 luglio 2013, n. 03985
Natura del provvedimento di rettifica. Ragionevolezza del termine entro cui è ammesso l'esercizio del potere di annullamento in autotutela
T.A.R. Lazio Latina, Sez. 1, Sentenza 17 luglio 2013, n. 00644
Limiti alla potestà regolamentare comunale in tema di installazione di impianti di telefonia
T.A.R. Lazio Latina, Sez. 1, Sentenza 16 luglio 2013, n. 00625
Sulla valutazione dei funzionari della Polizia di Stato.
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 11 luglio 2013, n. 03746
Sulla rilevanza del principio di trasparenza e della regola dell'anonimato nei concorsi pubblici.
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 11 luglio 2013, n. 03747
Impugnazione di atti amministrativi che si fondino su una pluralità di ragioni. Riproposizione in appello delle domande e delle eccezioni dichiarate assorbite o non esaminate nella sentenza di primo grado. Ritualità della notificazione degli atti amministrativi. Oggettiva incompatibilità tra un'area su cui esistono usi civici e l’impiego di tale area in modo esclusivo al fine installarvi manufatti edilizi. Legittimità dell'ordine di demolizione di abuso edilizio che sia notificato al responsabile dell'abuso e non anche al proprietario dell'area
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 28 giugno 2013, n. 03528
Domanda di rinnovo del permesso di soggiorno
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 27 giugno 2013, n. 03525
Sulla competenza ad adottare i provvedimenti diretti al rilascio (o diniego) di autorizzazione in materia di installazione di impianti di telefonia cellulare
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 1, Sentenza 27 giugno 2013, n. 01855
Il Codice dell'Ambiente ed obbligo di rimozione dei rifiuti abbandonati in capo all'Ente concessionario della gestione della rete autostradale. Obblighi di manutenzione. Responsabilità a titolo di colpa. Contraddittorio procedimentale.
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 2, Sentenza 24 giugno 2013, n. 01399
Sul riparto di giurisdizione in materia di controversie relative a provvedimenti incidenti su contributi, finanziamenti o sovvenzioni erogate da Pubbliche amministrazioni
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 19 giugno 2013, n. 03349
Presupposti perché possa riconoscersi la qualifica di controinteressato al vicino nei ricorsi avverso atti repressivi di abusi edilizi. Presupposti legittimanti l'esercizio del potere di autotutela nei riguardi di titoli edilizi rilasciati in epoca risalente. Tempus regit actum
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 8, Sentenza Breve 6 giugno 2013, n. 02960
Garanzie partecipative nelle procedure espropriative avviate nell'ambito dello stato di emergenza socio-economico-ambientale determinatosi nel bacino idrografico del fiume Sarno. Derogabilità delle garanzie partecipative esclusivamente in presenza di urgenza qualificata afferente al singolo procedimento amministrativo. Necessità che il provvedimento espropriativo sia emanato previo contraddittorio con il soggetto espropriato. Conseguente illegittimità della procedura espropriativa in caso di omessa comunicazione di avvio del relativo procedimento. Insanabilità ex art. 21-octies, comma 2, legge n. 241/1990. L'art. 21-octies, ove inteso come norma di carattere processuale, è inapplicabile ex officio ma soltanto ope exceptionis
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 4 giugno 2013, n. 03048
Inammissibilità del ricorso avverso il silenzio, ove la normativa qualifichi l'inerzia della P.A. in termini di silenzio-rigetto. L'istanza formulata al Comune perché definisca (rigettandola) la domanda di condono presentata da terzi confinanti va considerata come un sollecito all’Ente di intervenire sull’abuso. Ammissibilità del ricorso avverso l'inerzia serbata dal Comune
T.A.R. Calabria Reggio Calabria, Sez. 1, Sentenza 5 giugno 2013, n. 00363
Sulla natura e finalità degli accordi ex art. 11 legge n. 241/1990. Tassatività delle regole privatistiche applicabili agli accordi ex art. 11 legge n. 241/1990. Riconducibilità degli accordi di programma ex art. 34 TUEL negli accordi sostitutivi di cui all'art. 11 legge n. 241/1990. Inapplicabilità dell'art. 72 legge fallimentare agli accordi ex art. 34 TUEL
T.A.R. Puglia Bari, Sez. 1, Sentenza 4 giugno 2013, n. 00899
Soccorso istruttorio per sanare o regolarizzare la mancata prestazione della cauzione provvisoria. Natura del regolamento ex art. 5 Codice dei contratti. La nuova disciplina del sistema di qualificazione ex d.P.R. n. 207/2010. Eterointegrazione della lex specialis di gara da parte del d.P.R. n. 207/2010. Principio di continuità dei requisiti di qualificazione. Validità delle attestazioni SOA rilasciate nel vigore del d.P.R. n. 34/2000 nelle categorie variate dal d.P.R. n. 207/2010
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 2, Sentenza Breve 3 giugno 2013, n. 01296
Sulla rilevanza del vincolo sopravvenuto nell'esame delle domande di condono.
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 31 maggio 2013, n. 03015
Sull'obbligo dell'Autorità espropriante di concludere il procedimento di acquisizione ex art. 42 bis d.P.R. 8 giugno 2001, n. 327
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 28 maggio 2013, n. 02902
Sulla irrilevanza dell'autografia della sottoscrizione ai fini della validità dell'atto amministrativo.
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 1B, Sentenza 28 maggio 2013, n. 05323
La comunicazione dei motivi ostativi ex art. 10 bis L. n. 241/1990 non è autonomamente e immediatamente impugnabile. L'istanza di riesame deve essere presentata a seguito di un provvedimento definitivo della p.a.
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 2B, Sentenza 17 maggio 2013, n. 05005
Rilevanza dei profili di tutela paesistica nei procedimenti autorizzatori relativi alle infrastrutture di comunicazione elettronica per impianti radioelettrici
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 1, Sentenza 9 maggio 2013, n. 01186
Sui presupposti legittimanti l'esercizio del potere di autotutela ex art. 21-nonies l. n. 241/1990 nel caso di interventi edilizi realizzati in base a D.I.A. non tempestivamente sospesa
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sez. 1, Sentenza 7 maggio 2013, n. 00248
Non costituiscono atti immediatamente impugnabili le determinazioni conclusive espresse in sede di conferenza di servizi da amministrazioni preposte alla tutela di valori sensibili (nella specie, nell'ambito del procedimento finalizzato alla realizzazione e messa in esercizio di un impianto fotovoltaico ex art. 12 del D.Lgs. 29 dicembre 2003, n. 387)
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 6 maggio 2013, n. 02417
Sulla inidoneità dell’eccesso di "consultazione" a determinare un vizio dell'istruttoria procedimentale
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 29 aprile 2013, n. 02343
Inefficacia delle ordinanze sindacali assunte ex art. 54, comma 4, TUEL per la tutela del decoro urbano e della qualità ambientale, siccome contrastanti con la Costituzione e con i principi desumibili dalla Direttiva Servizi n. 123/2006
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 1, Sentenza 26 aprile 2013, n. 01097
Il mancato preavviso di rigetto ex art. 10-bis l. n. 241/1990 non determina l'annullamento del provvedimento finale.
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 4, Sentenza 26 aprile 2013, n. 01182
Sull'ordinanza sindacale che ha ingiunto alla Regione Campania di provvedere alla pulizia e manutenzione periodica dell'alveo del torrente Cacafava
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 1, Sentenza 24 aprile 2013, n. 00993
Impugnazione del provvedimento espresso, successivo al silenzio, recante il rilascio del permesso a costruire.
T.A.R. Liguria, Sez. 1, Sentenza 23 aprile 2013, n. 00704
Sulla prevalenza del dispositivo dell'atto amministrativo nelle ipotesi in cui questo contrasti con la motivazione
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sez. 1, Sentenza Breve 23 aprile 2013, n. 00241
Sulla contrarietà alla c.d. Direttiva Servizi Bolkestein del rinnovo tacito delle concessioni di posteggio su aree pubbliche per l'esercizio delle attività di commercio (trasferimento dei banchi di San Lorenzo)
T.A.R. Toscana, Sez. 2, Sentenza 22 aprile 2013, n. 00670
Sul principio di precauzione e sul potere del G.A. di disapplicare la normativa regolamentare che violi fonti gerarchicamente sovraordinate
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 16 aprile 2013, n. 02094
Contenuto della motivazione e integrazione della motivazione in sede di giudizio
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 1, Sentenza 12 aprile 2013, n. 01055
Sui limiti entro cui il legislatore può derogare al principio di irretroattività e sulla disciplina applicabile all'autorizzazione alle emissioni in atmosfera a seguito di silenzio assenso
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 11 aprile 2013, n. 01973
Motivazione per relationem e mancata comunicazione dell'avvio del procedimento
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 4, Sentenza 8 aprile 2013, n. 01843
Sui presupposti in base ai quali è legittimo l'esercizio del potere di autotutela dell'atto illegittimo in materia edilizia
T.A.R. Lombardia Brescia, Sez. 1, Sentenza 5 aprile 2013, n. 00340
Sull'accesso ai contratti relativi ad attività di handling stipulati da gestori di servizi pubblici
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 28 marzo 2013, n. 01835
Sull'ammissibilità del ricorso avverso il silenzio dell'Amministrazione, esclusivamente nei casi in cui la posizione giuridica azionata dal ricorrente consista in un interesse legittimo
Cons. St., Sez. 5, Sentenza Breve 27 marzo 2013, n. 01754
Sul potere del G.A. di giudicare sulla fondatezza dell’istanza in ordine alla quale la P.A. ha tenuto un comportamento omissivo
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 5, Sentenza 26 marzo 2013, n. 01663
Sulla differenza tra atto meramente confermativo (c.d. conferma impropria) e atto di conferma
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 25 marzo 2013, n. 01655
Motivazione del provvedimento di annullamento d’ufficio di un atto amministrativo
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 19 marzo 2013, n. 01605
Sulla azionabilità del rito del silenzio per tutelare l'interesse edificatorio contrastante con gli strumenti urbanistici comunali
Cons. St., Sez. 4, Sentenza Breve 5 marzo 2013, n. 01349