Accedi a LexEureka
IL FOGLIO DI RICERCA-AMMINISTRATIVA.IT
Archivio
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
luglio 2011
giugno 2011
marzo 2011

Registrati ora per ricevere la newsletter de Il Foglio di Ricerca-Amministrativa.it

Materie

LEXEUREKA
Prova il motore di ricerca
di Ricerca-Amministrativa.it!
Lexeureka è il più completo e veloce motore di ricerca per la giustizia amministrativa oggi presente sul mercato.


PROVA LA RICERCA AVANZATA!
Fino al 1 Giugno 2013 la ricerca avanzata è disponibile anche per gli abbonamenti gratuiti. Registrati ora e prova tutta la potenza di LexEureka.
Scarica le app mobile
Presto disponibili, per tutti gli abbonati, anche le applicazioni per Android e iPhone/iPad.

Tutta la potenza di LexEureka in formato tascabile.

Il foglio di Ricerca-amministrativa.it

Mensile di aggiornamento di giurisprudenza amministrativa

Materia "demanio e patrimonio"
Sull'informativa antimafia nell'ipotesi di assenza di un rapporto contrattuale con la P.A..
Cons. St., Sez. 3, Sentenza 7 aprile 2017, n. 01638
Concessione demaniale. Canone. Quantificazione. Criteri di determinazione. Natura provvedimentale dell'atto gravato. Giurisdizione.
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 21 novembre 2014, n. 00563
Concessioni demaniali marittime. Inadempienze del concessionario. Decadenza ex abrupto. Illegittimità. Principio di gradualità e proporzionalità dell'azione amministrativa. Osservanza. Necessità
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 20 novembre 2014, n. 02856
1. Beni pubblici. Affidamento a privati. Qualificazione del rapporto. Nomen iuris individuato dalle parti contraenti. Irrilevanza. 2. (segue): attività di camping su area di proprietà comunale. Concessione di servizio pubblico locale. Insussistenza. 3. Diniego di proroga di concessione di bene pubblico. Gara pubblica. Necessità. Giurisdizione. Appartiene al Giudice Amministrativo. 4. Beni appartenenti al patrimonio pubblico disponibile di Comuni. Ordine di rilascio. Controversie. Giurisdizione. Appartiene all'A.G.O.
T.A.R. Umbria, Sez. 1, Sentenza 19 novembre 2014, n. 00549
1. Criteri di riparto di giurisdizione tra A.G.O. e G.A. Petitum sostanziale. Rilevanza. 2. Concessioni demaniali marittime. Controversie concernenti canoni. Carattere meramente patrimoniale. Criteri di riparto di giurisdizione. Test di vincolatività. 3. Atti di determinazione del canone demaniale marittimo. Contestazione delle operazioni aritmetiche svolte dall'Autorità demaniale. Domanda di restituzione dell'indebito. Giurisdizione dell'A.G.O. 4. Difetto di attribuzione. Nullità dell'atto. Giurisdizione. A.G.O. 5. Riforma dei canoni demaniali marittimi (legge finanziaria 2007). Contestazione circa l'applicazione retroattiva. Giurisdizione. A.G.O. 6. Determinazioni regionali di adeguamento del canone. Giurisdizione A.G.O. 7. Imposta regionale sulle concessioni statali del demanio marittimo. Contestazione del quantum. Giurisdizione dell'A.G.O.
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 3T, Sentenza 17 novembre 2014, n. 11458
1. Concessioni demaniali marittime. Legge Baldini sul rinnovo ex lege. Ambito applicativo. Soltanto le concessioni rilasciate successivamente alla sua entrata in vigore. 2. Direttiva servizi. Incompatibilità della legge Baldini. Disapplicazione. Occorre.
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 2, Sentenza 7 novembre 2014, n. 01772
1. Concessioni demaniali marittime. Legge Baldini sul rinnovo ex lege. Ambito applicativo. Soltanto le concessioni rilasciate successivamente alla sua entrata in vigore. 2. Direttiva servizi. Incompatibilità della legge Baldini. Disapplicazione. Occorre.
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 5, Sentenza 12 novembre 2014, n. 05808
Regione Puglia. Autorizzazione paesistica. Opere incidenti sul demanio marittimo di carattere stagionale. Obbligo di rimozione al termine della stagione estiva. Parere soprintendentizio. Necessità. Diniego. Motivazione. Occorre.
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 7 novembre 2014, n. 02694
Strada privata. Adibizione al pubblico transito. Indici probatori
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 3, Sentenza 6 novembre 2014, n. 02912
Acque pubbliche. Provvedimenti amministrativi. Contestazione in sede giurisdizionale. Riparto di giurisdizione tra G.A. e T.S.A.P. Rileva la materia e non la posizione giuridica sostanziale. Rilascio di concessioni demaniali. Contestazioni. Giurisdizione. è devoluta al T.S.A.P.
T.A.R. Lombardia Brescia, Sez. 1, Sentenza 5 novembre 2014, n. 01160
1. Strade pubbliche e private. Uso pubblico di passaggio. Connotati. 2. Declassificazione di strada pubblica. Condizioni. Avvio del procedimento ad istanza di parte. Istruttoria. Indagine sull’oggettiva destinazione della strada privata al pubblico transito e il tangibile beneficio che la comunità attualmente. Necessità.
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sez. 1, Sentenza 30 ottobre 2014, n. 01022
Concessioni demaniali marittime. Controversie in tema di canoni demaniali. Criteri di riparto della giurisdizione
T.A.R. Puglia Bari, Sez. 1, Sentenza Breve 29 ottobre 2014, n. 01270
Patrimonio immobiliare pubblico. Cartolarizzazione. Dismissione. Conduttori. Diritto di opzione. Determinazione del prezzo di alienazione. Caratteristiche di pregio. Necessità di opere di manutenzione ordinaria o straordinaria (interventi di riparazione rinnovamento o sostituzione di finiture esterne). Non rilevano al fine di escludere il pregio dell'immobile.
T.A.R. Toscana, Sez. 1, Sentenza 15 ottobre 2014, n. 01541
Revoca e disdetta. Differenze
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 14 ottobre 2014, n. 05103
1. Concessioni demaniali marittime. Proroga sino al 2020. Ambito applicativo. Concessione rilasciate anteriormente al 31 dicembre 2009. 2. Istanza per rilascio di concessioni demaniali marittime. Pubblicità. Albo pretorio. Sufficienza. 3. Concorrenza di istanze di rilascio di concessioni demaniali marittime. Procedura comparativa. Necessità. Requisiti. Dimostrazione. Autodichiarazione. Sufficienza. Verifica dei requisiti anteriormente all'affidamento. Non occorre.
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza Breve 13 ottobre 2014, n. 02472
1. Concessioni demaniali marittime. Canoni. Criteri di determinazione ex Legge finanziaria 2007. Applicabilità alle concessioni rilasciate anteriormente al 2007. Occorre. 2. (segue): opere costruite dal concessionario. Loro irrilevanza in sede di determinazione del canone. Sinallagma convenzionale. Va rispettato. 3. (segue): c.d. canone O.M.I. Ambito applicativo. Esclusivamente pertinenze demaniali. Beni costruiti dai concessionari. Non costituiscono pertinenze demaniali. Applicabilità della Finanziaria per l'anno 2007 solo per concessioni comprensive di impianti e pertinenze rilasciate successivamente alla sua entrata in vigore.
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza Breve 13 ottobre 2014, n. 02479
Concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreative. Imposta regionale. Criteri di commisurazione. Alta valenza turistica e normale valenza turistica. Regione Campania. Subclassificazione della normale valenza turistica. Ordinaria valenza turistica e limitata valenza turistica. Questione di costituzionalità. Manifesta infondatezza.
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 10 ottobre 2014, n. 05266
Strada vicinale comunale. Usurpazione. Polizia demaniale. Legittimità. Lungo lasso di tempo. Irrilevanza
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 3 ottobre 2014, n. 04941
1. Enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza. Attività istituzionale. Rilievo pubblicistico. Personalità giuridica. Di diritto privato.2. Patrimonio di enti previdenziali. Dismissione. Rientra nella sfera di capacità di diritto privato degli enti.3. (segue): Applicabilità dell'art. 1, comma 38, legge n. 243/2004. Esclusione. Controversie. Giurisdizione dell'A.G.O.4. (segue): beni di enti previdenziali. Conferimento in fondi d'investimento. Autonomia patrimoniale dei fondi. Alienazione dei cespiti. Controversie. Giurisdizione dell'A.G.O.
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 1 ottobre 2014, n. 04882
1. Ricorso giurisdizionale avvero aggiudicazione provvisoria. Aggiudicazione definitiva. Impugnazione. Necessità. Omissione. Improcedibilità del ricorso per sopravvenuta carenza di interesse. 2. Alienazione di beni pubblici comunali. Asta pubblica. Soccorso istruttorio. Fonte. È l'art. 6 legge n. 241/1990. Facoltà del conduttore di esercitare la prelazione del bene messo all'asta. Omesso esercizio. Soccorso istruttorio. Illegittimità. 3. Responsabilità civile della Pubblica Amministrazione. Presupposti.
T.A.R. Trentino Trento, Sez. 1, Sentenza 29 settembre 2014, n. 00333
1. Concessioni amministrative. Controversie concernenti indennità, canoni o altri corrispettivi. Giurisdizione dell'AGO. Controversie concernenti verifica dell’azione autoritativa della P.A. Giurisdizione del G.A. Quantificazione del canone concessorio ex comma 251° dell'art. 1 legge n. 296/2006. Accertamento incidentale della natura pertinenziale o meno dei beni incidenti sul sedime demaniale. Natura meramente patrimoniale della controversia. Giurisdizione dell'AGO. Sussiste. 2. Atto amministrativo. Nullità. Giurisdizione del GA. Presupposti. Concessioni demaniali marittime. Controversie concernenti la nullità dell'atto determinativo del canone concessorio. Giurisdizione dell'AGO. Sussiste
T.A.R. Lazio Latina, Sez. 1, Sentenza 29 settembre 2014, n. 00749
1. Ius sepulchri. Natura della situazione giuridica sostanziale. Ad immagine di diritto reale nei rapporti inter privati. Interesse legittimo nei riguardi della P.A. concedente. 2. (segue): ius superveniens. Rapporti concessori in corso. Applicabilità. Violazione dell'art. 11 preleggi. Non sussiste. 3. Regolamento di polizia mortuaria. Divieto di alienazione di sepolcreto. Inosservanza. Decadenza dalla concessione. Legittimità. Espropriazione larvata. Non sussiste. Indennizzo. Non spetta. 4. Concessione di beni demaniali. Rilascio. Gara pubblica. Necessità
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 26 settembre 2014, n. 04841
1. Demanio. Concessione a privati per finalità turistico-ricreative. Uso particolare economicamente rilevante. Principi comunitari a garanzia del buon funzionamento del mercato unico. Osservanza. anche nelle procedure di affidamento dei beni demaniali. Necessità. 2. Rinnovo automatico delle concessioni demaniali in essere. Illegittimità costituzionale della normativa regionale per contrasto con i vincoli derivanti dall'ordinamento comunitario in tema di libertà di stabilimento e di tutela della concorrenza, determinando, altresì, una disparità di trattamento tra operatori economici, in violazione dell'art. 117, secondo comma, lettera e) Cost. 3. (segue): proroga ex lege delle concessioni in essere. Principi in tema di concessioni di distribuzione di gas naturale. Loro applicazione alle concessioni di beni demaniali. 4. Proroga sino al 2020 della durata delle concessioni demaniali con finalità turistico-ricreative ex D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010, come novellato dall'art. 34-duodecies del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 conv. in legge n. 221/2012. Compatibilità con i principi comunitari. Non sussiste. Violazione del principio comunitario di certezza del diritto. Sussiste. Violazione del principio di adeguatezza e proporzionalità. Sussiste. 5. La questione pregiudiziale rimessa alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 4, Sentenza 26 settembre 2014, n. 02401
Delimitazione del demanio marittimo rispetto a proprietà privata. Controversie. Giurisdizione. Appartiene all'AGO
T.A.R. Calabria Reggio Calabria, Sez. 1, Sentenza 24 settembre 2014, n. 00507
1. Concessioni demaniali marittime. Pluralità di istanze volte al rilascio. Procedura comparativa. Applicazione dei principi di imparzialità, trasparenza e non discriminazione desumibili anche dalla Direttiva Bolkestein. Necessità. 2. Procedimento amministrativo ad istanza di parte. Imparzialità e buona fede della P.A. Occorre. Modificabilità della domanda formulata dal privato. Risponde a dovere di protezione e di correttezza. 3. Gare pubbliche. Aggiudicazione. Annullamento in sede giurisdizionale. Caducazione del contratto. Va rimessa agli effetti conformativi della sentenza del GA. 4. Gara pubblica per l'affidamento di concessioni demaniali marittime. Annullamento in sede giurisdizionale. Riedizione del potere amministrativo. Valutazione delle offerte. Discrezionalità. Sussiste. Sindacato giurisdizionale. Di tipo estrinseco
T.A.R. Calabria Reggio Calabria, Sez. 1, Sentenza 24 settembre 2014, n. 00505
Concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreative. Regione Puglia. Piano regionale delle coste. Piano Comunale delle coste. Rilascio di nuove concessioni demaniali e ampliamento di quelle esistenti nelle more del procedimento di approvazione. Possibilità
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 23 settembre 2014, n. 04788
1. Parchi. Parco naturale “Isola di S. Andrea e litorale di Punta Pizzo”. Finalità. Tutela risorse naturalistiche e valori economici. Nulla osta paesaggistico. Diniego. Discrezionalità. Sussiste. 2. (segue): compatibilità paesaggistica e compatibilità edilizia. Autonomia dei procedimenti. Connessione. Sussiste. 3. Permesso di costruire. Strumenti urbanistici sopravvenuti. Lavori assentiti e cominciati: irrilevanza. Attrezzature balneari stagionali: rilevanza
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 22 settembre 2014, n. 04759
1. Concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreative. Affidamento mediante gara. Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Valutazione dell’offerta. Punteggio Numerico. Motivazione sufficiente. 2. Commissione giudicatrice. Incompatibilità dei componenti. Per aver predisposto gli atti di gara. Sussiste. Per aver redatto atti di natura regolamentare nel settore oggetto dell'appalto. Non sussiste.
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 1, Sentenza 15 settembre 2014, n. 01573
1. Operazioni portuali. Natura. Distinzione con le operazioni riferibili al trasporto passeggeri. Autorizzazione all'espletamento di operazioni portuali. Estensione dell'autorizzazione alle operazioni riferibili a navi passeggeri. Esclusione. 2. Autorità portuali. Gestione di servizi di interesse generale tramite società di capitali. Obbligo di dismissione della partecipazione. Non sussiste
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 12 settembre 2014, n. 04667
1. Patrimonio indisponibile. Impianti sportivi comunali. Ordine di sgombero. Autotutela esecutiva. Natura della posizione giuridica sostanziale del privato occupante. Interesse legittimo. 2. (segue): giurisdizione del G.A. Translatio judicii. Azione civile introdotta oltre 60 gg dalla conoscenza dell'atto. Irricevibilità del ricorso al GA
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 1, Sentenza 8 settembre 2014, n. 01537
Sulla riconducibilità di un muro di cinta di altezza al colmo pari a 1,70 mt. tra le opere soggette, non a D.I.A. (oggi S.C.I.A.), ma a permesso di costruire.
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 4 luglio 2014, n. 03408
1. Beni indisponibili. Espropriazione per pubblica utilità. Presupposti. 2. Beni demaniali. Espropriazione. Sdemanializzazione. Necessità. Autorità competente. È quella titolare del bene. Diniego di sdemanializzazione. Azione di accertamento della perdita della natura demaniale. Ammissibilità. 3. Espropriazioni per pubblica utilità. Riparto competenze tra Stato, Regioni e Province Autonome. Principi fondamentali che regolano la materia. Limiti della potestà legislativa concorrente. Procedimento espropriativo accelerato e/o semplificato. Motivazione della scelta del ricorso alla procedura “semplificata”. Necessità
T.A.R. Lombardia Brescia, Sez. 2, Sentenza 22 aprile 2014, n. 00420
Attività edilizia sine titulo. Accertamento di conformità. Legittimazione a richiedere. Titolare di concessione demaniale marittima. Sussiste
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza Breve 10 marzo 2014, n. 00710
1. Giurisdizione. Sentenze dei giudici di merito declinatorie della giurisdizione. Efficacia al di fuori del processo in cui sono emanate. Esclusione. 2. Giurisdizione in tema di canoni demaniali per attingimento di acqua della Laguna di Venezia. Appartenenza al demanio marittimo e non a quello idrico. Giurisdizione del Giudice Amministrativo e non del Tribunale Superiore delle Acque. 3. Giurisdizione in tema di canoni demaniali marittimi. 4. Attingimento di acque marine. Attività libera. Esclusione. 5. Concessione di beni demaniali marittimi. Necessaria onerosità. 6. Canoni concessori per attingimento di acqua lagunare. Criteri di determinazione. 7. Attingimento dell’acqua della Laguna di Venezia per la produzione di energia elettrica. Applicabilità del canone ricognitorio ex art. 39 cod. nav. Esclusione
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 10 marzo 2014, n. 01076
Demanio marittimo portuale. Occupazione abusiva. Sussiste.
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sez. 2, Sentenza 10 febbraio 2014, n. 00164
Classificazione di strada ad uso pubblico. Giurisdizione del giudice amministrativo. Non sussiste.
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 10 febbraio 2014, n. 00943
1. Giustizia amministrativa. Ricorsi incrociati escludenti. Prevalenza dell'orientamento comunitario su quello espresso dall'Adunanza Plenaria n. 4/2011. 2. Demanio aeroportuale. Attività di gestione. Concessione traslativa. Poteri del concessionario. Natura pubblicistica. Sub-concessione. Scelta del concessionario. Evidenza pubblica. Necessità. 3. Servizi di assistenza a terra negli aeroporti. Liberalizzazione. Attività commerciale consistente nel posizionamento, all'interno di aeroporto di macchine avvolgi bagagli e vendita di prodotti ed accessori. Attività imprenditoriale e non esplicazione di un servizio pubblico. Affidamento in subconcessione di un bene demaniale. Giurisdizione del GA. Sussiste. 4. Beni pubblici. Demanio aeroportuale. Affidamento in concessione. Pubblico incanto. Necessità. Rinvio alla normativa in tema di appalti pubblici. Ammissibilità. 5. Avvalimento. Finalità dell'istituto. Certificazione di qualità. Ammissibilità. 6. Dichiarazioni sulla c.d. moralità professionale. A carattere omnicomprensivo. Insufficienza. Omissione. Soccorso istruttorio. Esclusione
T.A.R. Veneto, Sez. 1, Sentenza 30 gennaio 2014, n. 00128
1. Abusi edilizi. Provvedimenti repressivi ripristinatori. Motivazione. In re ipsa. Nel caso di rilevante intervallo di tempo tra epoca in cui l'abuso è stato commesso e il momento di adozione della sanzione. Motivazione rafforzata. Solo quando è ampio l'intervallo di tempo tra epoca dell'accertamento dell'abuso e momento di adozione della sanzione repressiva. 2. Comune di Venezia. Regolamento edilizio del 1929. Obbligo di preventiva autorizzazione podestarile per realizzazione di opere edilizie su tutto il territorio comunale. Legittimità. Compatibilità con ius superveniens (legge n. 1150/1942 e legge n. 765/1967). 3. Demanio marittimo. Opere realizzate da privati. Obbligo di preventivo atto di assenso anche per quelle realizzate ante 1967. Sussiste ex art. 55 cod. nav. del 1942. Concessioni lagunari rilasciate dal Magistrato delle Acque. Irrilevanza ai fini edilizi. 4. Potere repressivo di abusi edilizi. Natura ripristinatoria e non sanzionatoria. Tempus regit actum. Principio di irretroattività ex legge n. 689/1981. Inapplicabilità. 5. Demanio pubblico. Abusi edilizi. Ordine di demolizione. Legittimazione passiva. Soggetto nella disponibilità dei beni abusivi. Sussiste. 6. Piano delle risorse lagunari alieutiche della Provincia di Venezia
T.A.R. Veneto, Sez. 2, Sentenza 30 gennaio 2014, n. 00121
1. Giusto procedimento. Osservazioni dei privati. Onere di analitica confutazione da parte della PA. Non sussiste. 2. Demanio marittimo. Fascia di rispetto di 30 mt. Opere realizzabili.
T.A.R. Liguria, Sez. 1, Sentenza 29 gennaio 2014, n. 00166
Se, in base alla normativa regionale pugliese, possa ritenersi che, all’indomani della definitiva approvazione del piano regionale delle coste, ma nelle more dell’adozione dei singoli piani comunali, agli enti locali sia comunque consentito o resti precluso l’esercizio delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo, tramite il rilascio di nuove concessioni ovvero attraverso l’ampliamento di concessioni già in precedenza assentite
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 28 gennaio 2014, n. 00432
1. Concessioni demaniali marittime. Proroga ex lege sino al 2020. Applicabilità nella Regione Sicilia. 2. Regione Sicilia. Destagionalizzazione di stabilimenti balneari. Spiagge attrezzate. Interpretazione estensiva. Necessità
T.A.R. Sicilia Palermo, Sez. 1, Sentenza 23 gennaio 2014, n. 00209
Controversie relative a alienazione di aree appartenenti al demanio o al patrimonio dello Stato che risultino interessate da sconfinamento di opere eseguite entro il 31 dicembre 2002 su fondi attigui di proprietà altrui. Attribuzione all'Autorità Giudiziaria Ordinaria
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 4, Sentenza 23 gennaio 2014, n. 00222
Sul divieto di rilascio di nuove concessione demaniali marittime nelle more dell'approvazione nella Regione Puglia del Piano regionale delle coste
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 23 gennaio 2014, n. 00210
Beni pubblici. Differenze tra patrimonio disponibile e indisponibile. Criteri di attribuzione delle controversie concernenti i beni pubblici tra il Giudice Ordinario e il Giudice Amministrativo
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 4, Sentenza 23 gennaio 2014, n. 00239
1. Giurisdizione in tema di canoni. Contestazioni concernenti la qualificazione giuridica o la natura intrinseca dell'atto concessorio. Giurisdizione Amministrativa. Sussiste. 2. Rivalutazione dei canoni ex legge finanziaria per il 2007 (legge n. 296/2006). Applicabilità alle concessioni rilasciate già in essere al momento dell'entrata in vigore. 3. Concessione demaniale marittima finalizzata alla gestione di approdo per nautica da diporto. Diversità dalla concessione demaniale rilasciata per finalità turistico-ricreative. 4. Criteri di adeguamento dei canoni demaniali marittimi ex comma 251 dell'art. 1 legge n. 296/2006. Applicazione alle sole opere statali, con esclusione di quelle realizzate dai privati. Interpretazione necessitata. Applicazione alle tipologie di concessioni demaniali in cui sono previste opere di difficoltosa e onerosa realizzazione a carico del privato. Esclusione. Necessità. Interpretazione costituzionalmente orientata. 5. Aumento dei canoni ex art. 1, commi 251 e 252, legge n. 296/2006. Alterazione del sinallagma convenzionale. Necessità di riequilibrare le prestazioni poste a carico del concessionario. Sussiste. Applicabilità in via analogica dell'art. 1623 c.c. in tema modificazioni sopravvenute del rapporto di affitto. 6. Aggiornamento del canone demaniale ex comma 251 dell'art. 1 legge n. 296/2006. Comunicazione di avvio del procedimento. Necessità per consentire la rinegoziazione del rapporto concessorio
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 21 gennaio 2014, n. 00018
1. Concessioni demaniali marittime. Omesso pagamento del canone e dell'imposta regionale. Ripetuti solleciti da parte da parte della Autorità concedente. Decadenza. Legittimità. 2. Avviso di avvio del procedimento di decadenza. Luogo di notifica. Trasferimento del concessionario. Obbligo di darne notizia all'Amministrazione concedente in osservanza degli obblighi di correttezza e di leale collaborazione. Inosservanza. Legittimità delle notifiche indirizzate presso il domicilio eletto dal concessionario nell'atto di concessione
Cons. St., Sez. 1, Parere Definitivo 21 gennaio 2014, parere n. 00174
Concessioni demaniali marittime. Inadempienza degli obblighi derivanti dalla concessione. Decadenza. Presupposti. Gravità. Sindacabilità in sede giurisdizionale. Provvedimento lato sensu sanzionatorio. Principio di gradualità e proporzionalità nell'applicazione. Necessità. Obbligo dell'Amministrazione concedente di diffidare il concessionario a adempiere gli obblighi derivanti dalla concessione. Sussiste
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 17 gennaio 2014, n. 00232
1. Giustizia amministrativa. Motivi di ricorso. Ordine di trattazione. Motivi astrattamente suscettibili di meglio soddisfare l'interesse del ricorrente. Priorità. 2. Demanio marittimo. Occupazione abusiva. Obiettiva incertezza del confine demaniale. Ordine di sgombero. Illegittimità. Preventiva delimitazione dei confini demaniali ex art. 32 cod. nav. Necessità
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 3, Sentenza 15 gennaio 2014, n. 00042
Sulla facoltà dell'Autorità demaniale di domandare un indennizzo nel caso in cui l'occupazione di area demaniale si protragga oltre i termini indicati nell'atto di assenso ex art. 38 cod. nav. Giurisdizione dell'Autorità giudiziaria ordinaria
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 15 gennaio 2014, n. 00129
Sulla facoltà dell'autorità amministrativa di tutelare i beni che fanno parte del demanio pubblico in via amministrativa ex art. 823, comma 2, cod. civile
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 1, Sentenza 14 gennaio 2014, n. 00145
Determinazione della giurisdizione in base al criterio del c.d. petitum sostanziale. Beni appartenenti al demanio. Non usucapibilità. Natura vincolata dell'attività di recupero di beni demaniali. Applicabilità dell'art. 21-octies legge n. 241/1990
T.A.R. Molise, Sez. 1, Sentenza 8 gennaio 2014, n. 00029
Facoltà per l'Amministrazione di rinnovare le concessioni demaniali marittime con provvedimenti espressi dagli effetti retroattivi, a far data cioè dalla presentazione dell'istanza di rinnovo. Pareri facoltativi acquisiti dalla PA nel corso procedimento. Natura non vincolante. Natura facoltativa del potere di autotutela amministrativa. Pluralità di ragioni giustificatrici dell'atto amministrativo
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 7 gennaio 2014, n. 00012
Beni pubblici non appartenenti al demanio necessario. Nullità del provvedimento di rilascio di immobile appartenente al patrimonio disponibile comunale, perché adottato in assoluta carenza di potere. Giurisdizione dell'AGO in tema di controversie afferenti il rilascio di beni immobili appartenenti al patrimonio disponibile comunale
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza Breve 23 dicembre 2013, n. 05979
Onere del ricorrente avverso aggiudicazione provvisoria di impugnare l'aggiudicazione definitiva
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 23 dicembre 2013, n. 05982
Concessione di lavori pubblici ex art. 142 cod. contratti pubblici per la realizzazione di infrastruttura portuale turistica. Impossibilità per il concessionario di lavori pubblici, intesi a realizzare un porto turistico, di accendere ipoteca volontaria sulle opere realizzate
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 20 dicembre 2013, n. 06163
Giurisdizione in tema di ordinanze di rilascio di immobili appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 1, Sentenza 20 dicembre 2013, n. 03095
Controversie relative all’esistenza e all’estensione della demanialità di un'area
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 10 dicembre 2013, n. 00640
Decadenza da concessione demaniale marittima per inadempienza da parte del concessionario di obblighi derivanti dalla concessione
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 6 dicembre 2013, n. 05860
Sul potere della PA di modificare unilateralmente in concessione temporanea una concessione cimiteriale qualificata nel suo atto costitutivo perpetua
T.A.R. Sicilia Palermo, Sez. 3, Sentenza 2 dicembre 2013, n. 02341
Beni confiscati alla mafia
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 28 novembre 2013, n. 05453
Elementi indiziari che qualificano la presunzione di assoggettamento all'uso pubblico di una strada privata
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 25 novembre 2013, n. 05596
Sulla alienazione/acquisizione di aree appartenenti al patrimonio o al demanio dello Stato, escluso il demanio marittimo, interessate dallo sconfinamento di opere eseguite su fondi attigui di proprietà altrui. Giurisdizione dell'AGO
Cons. St., Sez. 6, Sentenza Breve 22 novembre 2013, n. 05550
Sul vizio di ultrapetizione. Signoria dei beni demaniali marittimi, ripartizione delle competenze amministrative tra Stato e Regioni e subdelega di funzioni agli Enti locali. Non riconducibilità nel novero dei servizi pubblici locali delle attività di gestione degli stabilimenti balneari marittimi
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 22 novembre 2013, n. 05532
Sulla facoltà riconosciuta dall'art. 45-bis cod. nav. ai concessionari di beni demaniali di esercitare il proprio diritto di impresa mediante affidamento di attività imprenditoriali ad altri soggetti
T.A.R. Sicilia Catania, Sez. 3, Sentenza 21 novembre 2013, n. 02788
Disapplicazione dell'art. 1, comma 2°, D.L. n. 400/1993 per contrasto con la Direttiva Servizi n. 2006/123 del 12 dicembre 2006 (c.d. Direttiva Bolkestein)
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 2, Sentenza 20 novembre 2013, n. 01050
Compatibilità con il diritto di derivazione comunitaria (Direttiva Bolkestein) della proroga ex lege delle concessioni demaniali marittime per finalità turistico ricreative ex art. 1, comma 18, D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 2B, Sentenza 19 novembre 2013, n. 09891
Giurisdizione dell'AGO quando venga contestata ordinanza di sgombero di area demaniale di cui si affermi invece l'appartenenza al patrimonio comunale. Giurisdizione dell'AGO in tema di controversie relative al procedimento di delimitazione del demanio marittimo
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 1, Sentenza 19 novembre 2013, n. 01026
Ipotesi in cui è giustiziabile il silenzio-rifiuto della P.A. Natura del procedimento di dismissione definitiva di beni immobili appartenenti al demanio militare. Insussistenza di un obbligo a provvedere in capo alla PA sulle istanze di privati volte a ottenere la dismissione del demanio militare ex art. 307 cod. ord. militare. Sulla novella dell'art. 2 legge n. 241/1990 introdotta dalla legge 6 novembre 2012, n. 190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione”
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. 1, Sentenza 15 novembre 2013, n. 00594
Sull'istituto dell'immemorabile e sulla dimostrazione della relativa situazione di fatto. Accertamento della natura demaniale o meno di un ponte di attraversamento di un corso d'acqua pubblico
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 8 novembre 2013, n. 05337
Natura dello ius sepulchri. Configurabilità della cessione del diritto al sepolcro come voltura di concessione demaniale, sottoposta al requisito di efficacia della autorizzazione del concedente. Unitarietà inscindibile tra concessione del suolo e proprietà del manufatto adibito a sepolcreto. Applicazione dello ius superveniens ai rapporti concessori relativi a sepolcreti ricadenti in aree cimiteriali comunali
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 5 novembre 2013, n. 04901
Giurisdizione del Giudice Amministrativo in tema di controversie concernenti la rivalutazione dei canoni concessori demaniali marittimi ex legge finanziaria n. 296/2006. Insussistenza dell'obbligo di comunicare l'avviso di avvio del procedimento nel caso di rivalutazione dei canoni demaniali marittimi ex legge finanziaria 2007. Inapplicabilità dell'art. 1623 c.c. ai rapporti concessori relativi ad aree demaniali marittime
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 4 novembre 2013, n. 05289
Giurisdizione in tema di regolazione dell'attività piscatoria in specchi d'acqua lacuali ricadenti in riserva naturale
T.A.R. Lombardia Milano, Sez. 4, Sentenza 31 ottobre 2013, n. 02418
Sulla natura dichiarativa dell'iscrizione di una via negli elenchi delle strade comunali, mediante la quale non possono pregiudicarsi situazioni giuridiche soggettive attinenti la proprietà del terreno
Cons. St., Sez. 6, Sentenza Breve 8 ottobre 2013, n. 04953
Sussistenza della giurisdizione dell'A.G.O. nelle controversie attinenti a pretese creditorie dell'Amministrazione finanziaria, per somme che si assumano dovute in dipendenza della occupazione senza titolo di un bene del demanio
T.A.R. Sardegna, Sez. 1, Sentenza 8 ottobre 2013, n. 00623
Interventi edilizi realizzati su area demaniale marittima in difetto di autorizzazione ex art. 24 reg. esec. cod. nav.
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 4 ottobre 2013, n. 04905
Sul termine di impugnazione per i soggetti direttamente contemplati dal provvedimento amministrativo. Sulla necessità dell'esperimento di procedure ad evidenza pubblica per l'affidamento in concessione di beni pubblici
T.A.R. Basilicata, Sez. 1, Sentenza Breve 2 ottobre 2013, n. 00578
Spese di istruttoria poste a carico del concessionario di area demaniale marittima
Cons. St., Sez. 1, Parere Definitivo 1 ottobre 2013, parere n. 04069
Applicazione del principio della regolarità nel pagamento dei tributi alle procedure di gara per l'affidamento di concessioni demaniali marittime. Aggiudicazione provvisoria, esercizio di poteri di autotutela da parte della stazione appaltante, tutela dell'affidamento dell'aggiudicatario. Legittimità di clausole della lex specialis di gara per l'affidamento di concessione demaniale marittima che prevedano corrispettivi a carico dell'affidatario della concessione non previsti da fonti normative.
T.A.R. Sardegna, Sez. 1, Sentenza 24 settembre 2013, n. 00614
Sul legittimo affidamento sulla permanenza nella titolarità di concessione demaniale marittima maturato in capo al concessionario scaduto in virtù di reiterati rinnovi
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 23 settembre 2013, n. 02004
Tutela in via amministrativa dei beni pubblici
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 2, Sentenza 23 settembre 2013, n. 01924
Illegittimità del provvedimento con cui l'Amministrazione, non ricorrendo alcuna ipotesi di misura di salvaguardia, dispone la sospensione di ogni determinazione in merito alla domanda di concessione demaniale, rinviandola all’adozione del piano comunale delle coste
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza 19 settembre 2013, n. 01971
Autorizzazione paesaggistica "stagionale" per la realizzazione di manufatti precari su area demaniale marittima
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 18 settembre 2013, n. 04642
Controinteressato in senso formale e controinteressato in senso sostanziale. Decadenza dalla concessione demaniale marittima nell'ipotesi in cui lo scopo per il quale la concessione venne rilasciata non si sia mai realizzato, nonché nell'ipotesi che il medesimo scopo sia stato modificato dal concessionario
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 17 settembre 2013, n. 01271
Sulla giurisdizione dell'AGO in tema di controversie che si incentrino sull'accertamento funditus della proprietà (demaniale o meno) di un'area
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 2, Sentenza Breve 12 settembre 2013, n. 01859
Giurisdizione del GA in tema di controversie afferenti ad atti relativi alla gestione di porti turistici
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 2, Sentenza 11 settembre 2013, n. 00903
Sulla competenza dell'Amministrazione Comunale nell'adozione di misure repressive di abusi edilizi ricadenti su aree appartenenti al demanio marittimo. Necessità che sia preceduto dall'annullamento, in via di autotutela, del titolo edilizio silentemente formatosi l'ordine di demolizione di opere ricadenti su area appartenente al patrimonio pubblico e realizzate in forza di DIA sul presupposto che l'area fosse invece nella disponibilità del privato
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 1, Sentenza 6 settembre 2013, n. 01820
Natura e regime giuridico delle concessioni cimiteriali
T.A.R. Campania Napoli, Sez. 7, Sentenza 23 luglio 2013, n. 03792
Sulla facoltà del dirigente di Enti Locali di delegare funzioni in materia di sanzioni edilizie in caso di impedimento o temporanea assenza. Sul vizio di disparità di trattamento. Sulla diversità tra i poteri dei Comuni in materia urbanistico-edilizia e i poteri relativi alla gestione dei beni pubblici
T.A.R. Liguria, Sez. 2, Sentenza 19 luglio 2013, n. 01087
Sull'idoneità di norme contenute nel regolamento comunale ad integrare automaticamente il contenuto delle concessioni cimiteriali ai sensi dell’art. 1339 cod. civile
T.A.R. Piemonte, Sez. 1, Sentenza 12 luglio 2013, n. 00871
Inapplicabilità della proroga ex art. 1, comma 18, D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010 alle concessioni demaniali marittime per la nautica da diporto
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza Breve 10 luglio 2013, n. 01093
Cedevolezza della normativa statale (DPR n. 509 del 1997) e prevalenza di quella regionale in tema di concessioni del demanio marittimo per la realizzazione di strutture dedicate alla nautica da diporto
T.A.R. Toscana, Sez. 3, Sentenza 10 luglio 2013, n. 01087
Motivazione del diniego di rilascio di concessione demaniale marittima
Cons. St., Sez. 1, Parere Definitivo 10 luglio 2013, parere n. 03172
Legittimità delle prescrizioni regolatorie di attività commerciali all’interno di piani comunali di utilizzazione degli arenili
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sez. 1, Sentenza 2 luglio 2013, n. 00492
Legittimazione a ricorrere di un Comune nei confronti di atti amministrativi che violino disposizioni di legge in tema di riparto di competenze tra Stato, Regioni e Province Autonome
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 26 giugno 2013, n. 03514
Validità ed efficacia della procura alle liti conferita da uno soltanto degli amministratori di Società di capitali. Principi in tema di partecipazione al procedimento amministrativo. Il vizio di difetto di motivazione degli atti amministrativi. Tutela del diritto di affaccio dei locali prospicienti le pubbliche vie ex art. 4-quater Regolamento di Roma Capitale per l’occupazione di suolo pubblico
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 21 giugno 2013, n. 03402
Motivazione degli strumenti urbanistici generali. Accessibilità pubblica alla battigia. Impossibilità che strumenti urbanistici sopravvenuti determinino retroattivamente l'illegittimità delle previsioni urbanistiche antecedenti. Tempus regit actum. Legittimità dei decreti di esproprio che siano coerenti allo strumento urbanistico vigente al momento dell’inizio della procedura espropriativa
T.A.R. Puglia Bari, Sez. 2, Sentenza 14 giugno 2013, n. 00963
Applicabilità dei principi di derivazione comunitaria in tema di parità di trattamento, pubblicità e concorrenzialità alle procedure di affidamento di beni pubblici e demaniali. Sul potere spettante all’Amministrazione marittima in tema di rilascio di concessioni demaniali marittime. Illegittimità del diniego di concessione di beni demaniali marittimi per mancanza di strumenti di pianificazione sull'uso degli arenili
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 2, Sentenza 13 giugno 2013, n. 01275
Natura del rapporto tra Comune di Torino e privati affidatari delle arcate dei Murazzi del Po. Giurisdizione sulle relative controversie. Giudicato civile sulla giurisdizione e suoi effetti sul giudizio amministrativo. Rilevabilità in appello del difetto di giurisdizione
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 11 giugno 2013, n. 03218
Sulla qualificazione giuridica e sul regime proprietario dei manufatti insistenti sull'arenile appartenente al demanio marittimo in costanza del rapporto concessorio. Sull'applicabilità della Legge finanziaria per il 2007 anche alle concessioni rilasciate anteriormente al 1° gennaio 2007
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 10 giugno 2013, n. 03196
Illegittimità di provvedimenti che dispongano una sospensione sine die dell'azione amministrativa per violazione dei principi di strumentalità e tipicità degli atti amministrativi cautelari, necessariamente destinati a produrre effetti limitati nel tempo (fattispecie relativa al diniego di rilascio di concessione demaniale marittima)
T.A.R. Campania Salerno, Sez. 2, Sentenza Breve 4 giugno 2013, n. 01240
Affidamento mediante gara pubblica di concessioni demaniali
T.A.R. Molise, Sez. 1, Sentenza 4 giugno 2013, n. 00367
Appartenenza della laguna di Venezia al demanio marittimo. Non ascrivibilità al demanio marittimo della parte della laguna di Venezia non utilizzata precipuamente secondo gli usi pubblici del mare. Legittimità dell'imposizione a COSAP delle “terrazze d’acqua” in legno realizzate sul canale di acqua lagunare antistante esercizi pubblici
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 3 giugno 2013, n. 03032
Sulla legittimità della scelta dell'Amministrazione concedente di subordinare il rilascio di concessione demaniale marittima alla dimostrazione da parte dell'istante del possesso dei requisiti soggettivi previsti dal codice dei contratti pubblici. Sul diritto di insistenza del concessionario di area demaniale marittima dopo il D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 1, Sentenza Breve 22 maggio 2013, n. 01170
In applicazione del tempus regit actum l'art. 1, comma 18, D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010 è applicabile anche ai rapporti concessori non ancora perfezionati con il rilascio del predetto titolo alla data di entrata in vigore del medesimo Decreto legge. Compatibilità con il diritto comunitario della proroga sessennale del termine di durata delle concessioni demaniali marittime turistico-ricreative di cui all'art. 1, comma 18, D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 16 maggio 2013, n. 02663
Zona di rispetto demaniale. Necessità di autorizzazione dell'Autorità marittima per opere realizzate nella fascia di rispetto demaniale. Inapplicabilità dell'istituto dell'acquisizione dell'area di sedime su cui insiste l'opera realizzata sine titulo
T.A.R. Lazio Roma, Sez. 1Q, Sentenza 9 maggio 2013, n. 04593
Natura del verbale di accertamento della consistenza di inamovibilità di manufatto ad uso abitazione ricadente su area demaniale marittima
Cons. St., Sez. 1, Parere Definitivo 7 maggio 2013, parere n. 02210
Inapplicabilità della proroga ex art. 1, comma 18, D.L. 30 dicembre 2009, n. 194 conv. in legge 26 febbraio 2010, n. 25 alle concessioni demaniali marittime stagionali o temporanee
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. 1, Sentenza 7 maggio 2013, n. 00516
Il provvedimento di revoca-decadenza di concessione demaniale per mancato pagamento dei canoni non è un atto di natura ricettizia. È irrilevante il tardivo pagamento dei canoni demaniali prima che il provvedimento di revoca-decadenza fosse noto all'interessato
T.A.R. Veneto, Sez. 1, Sentenza 3 maggio 2013, n. 00649
Sull'efficacia costitutiva del provvedimento dell'autorità amministrativa competente ai fini del riconoscimento dei diritti esclusivi di pesca sul demanio marittimo
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 29 aprile 2013, n. 02339
Sulla contrarietà alla c.d. Direttiva Servizi Bolkestein del regolamento comunale sulla concessione di occupazione di suolo pubblico in mancanza di una procedura selettiva tra gli aspiranti
T.A.R. Veneto, Sez. 3, Sentenza Breve 26 aprile 2013, n. 00630
Quando sorge il dovere dei Comuni di concorrere alle spese di manutenzione delle strade vicinali ad uso pubblico
Cons. St., Sez. 5, Sentenza 19 aprile 2013, n. 02218
Sulla proroga ex art. 1, comma 18, D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010 delle concessioni demaniali marittime per la nautica da diporto
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 18 aprile 2013, n. 02151
Sul dies a quo da cui decorre la prescrizione del diritto dell'Erario al pagamento dell'indennità di occupazione sine titulo di aree appartenenti al demanio marittimo
Cons. St., Sez. 2, Parere Definitivo 10 aprile 2013, parere n. 01709
Sulla giurisdizione dell'A.G.O. nelle controversie aventi per oggetto l’ingiunzione di pagamento dell'indennità conseguente all’occupazione sine titulo di un bene demaniale
Cons. St., Sez. 2, Parere Definitivo 3 aprile 2013, parere n. 01612
Sulla necessità di affidare a privati, mediante lo strumento pubblicistico della concessione amministrativa, immobili destinati ad ostello, trattandosi di bene destinato soggettivamente ed oggettivamente a servizio pubblico
T.A.R. Lazio Latina, Sez. 1, Sentenza 27 marzo 2013, n. 00280
Sulla applicabilità alle concessioni dell'art. 1372 cod. civile
Cons. St., Sez. 1, Parere Definitivo 27 marzo 2013, parere n. 01567
Sulle modalità con cui gli usi civici possono essere destinati ad usi particolari
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 26 marzo 2013, n. 01698
Legittimità della rideterminazione del canone demaniale marittimo in costanza del rapporto concessorio, trattandosi di circostanza ampiamente prevedibile per la parte privata
T.A.R. Puglia Lecce, Sez. 2, Sentenza 15 febbraio 2013, n. 00356
Inapplicabilità dell'incameramento ex art. 49 cod. nav. nel caso di concessioni demaniali marittime rinnovate senza soluzione di continuità
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 1 febbraio 2013, n. 00626
Disapplicazione per contrasto con i vincoli derivanti dall'ordinamento comunitario del comma 2° dell'art. 01 D.L. n. 400/1993 conv. in legge n. 494/1993 nella parte in cui prevede il rinnovo automatico delle concessioni di beni demaniali aventi finalità turistico-ricreativo
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 29 gennaio 2013, n. 00525
Legittimità costituzionale del comma 18° dell'art. 1 D.L. n. 194/2009 conv. in legge n. 25/2010 e compatibilità di esso con i principi desumibili dal diritto comunitario
Cons. St., Sez. 6, Sentenza 27 dicembre 2012, n. 06682