Accedi a LexEureka
Nessun abbonamento attivo. Che aspetti a sottoscriverne uno?

LexEureka è un motore di ricerca avanzato, e tendenzialmente per utilizzarlo puoi semplicemente inserire la stringa di ricerca nel campo previsto e cliccare su "Cerca". Gli algoritmi utilizzati in fase di indicizzazione si occuperanno di ordinare i risultati in base alla pertinenza.

Per chi si trova a suo agio con gli operatori classici dei motori di ricerca, Lexeureka offre il supporto per i seguenti:

  • AND - operatore che serve per cercare documenti che includono due espressioni contemporanee. E' il comportamento di default assunto in presenza dello spazio. Ad es. la ricerca 'condizioni AND generali' effettua una ricerca estraendo tutti i documenti che contengono contemporaneamente l a parola 'condizioni' e la parola 'generali', non necessariamente affiancate.
  • OR - operatore che serve per cercare documenti che contengono almeno una fra due espressioni. Ad es. la ricerca 'condizioni OR generali' effettua una ricerca estraendo tutti i documenti che contengono o la parola 'condizioni', o la parola 'generali', o entrambe.
  • NOT - operatore che serve per escludere documenti contenenti una certa espressione. La ricerca 'condizioni NOT generali' serve ad es. per estrarre tutti i documenti che contengono la parola 'condizoni' ma NON contengono la parola 'generali'. Questo operatore è utile per restringere il campo delle ricerche. L'operatore "-" è equivalente all'operatore NOT, con la sintassi 'condizioni -generali'.
  • OPERATORE " " - L'operatore " " serve per ricercare espressioni esatte. Ad es. la ricerca "condizioni generali" estrarrà tutti i documenti che contengono le parole "condizioni generali" affiancate e nell'ordine specificato.
  • OPERATORE * - L'operatore * viene utilizzato per generalizzare il suffisso od il prefisso di un termine di ricerca. Ad es. il termine 'general*' consente di matchare documenti che contengono la parola 'generali' ma anche documenti che contengono il termine 'generalità'. L'operatore * non va utilizzato all'interno degli apici ", altrimenti non viene interpretato.

Gli operatori AND, OR, NOT devono essere scritti maiuscoli, altrimenti non vengono interpretati come tali.

SUGGERIMENTI e PROBLEMI COMUNI

Nome dell'autorità nella stringa di ricerca

Se desideri restringere i risultati ad una autorità (ad. es. il Consiglio di Stato) non includere il nome dell'autorità (le parole "Consiglio di Stato") nella ricerca, ma utilizza dopo il primo click i filtri nella colonna sinistra per raffinare i risultati. Ad esempio la ricerca software libero Consiglio di Stato è da sostituire con la semplice ricerca software libero, e da un successivo click sulla colonna sinistra. In questo modo LexEureka si concentra solo sul tema principale della ricerca senza pesare nell'algoritmo che valuta la pertinenza il nome dell'autorità.

Data documento nella stringa di ricerca

Se desideri restringere i risultati ad una particolare data non la inserire nella query la data. Il formato in cui una data è riportata nei provvedimenti è molto variabile da T.A.R. a T.A.R. e rischi di escludere alcuni provvedimenti. Utilizza anche in questo caso la colonna sinistra per filtrare per anno, ed eventualmente gli ordinatori (sempre in alto a sinistra) per consultare i risultati come meglio credi. Ad es. la query software libero 10/04/2012 è poco corretta, e deve essere sostituita con la query software libero e da successivi filtraggi. La ricerca avanzata mette a disposizione filtri più precisi.

Numero legge nel documento

Se vuoi cercare una legge precisa (es. 123/2012) prova a mettere dei doppi apici prima e dopo il numero della legge. In questo modo eviti di estrarre le occorrenze dove 123 appare separato da 2012. La stringa di ricerca in questo caso dovrebbe quindi essere "123/2012". In generale l'uso dei doppi apici consente di estrarre la cosiddetta frase esatta, ovvero restringere i risultati della ricerca a quei documenti dove le parole chiave fra doppi apici compaiono affiancate ed esattamente nell'ordine specificato.

Numero ricorso

La ricerca per numero ricorso è disponible nella ricerca avanzata. Tuttavia se usi i doppi apici puoi avere buoni riscontri anche con la ricerca semplice. Puoi provare ad usare più espressioni fra quelle tipicamente usate dai segretari dei T.A.R. nell'archiviazione dei provvedimenti.

Query con oltre 10 parole

Se hai inserito un numero di parole superiore a 7 o 8 prova a rimuovere gradualmente quelle più "inconsuete" ed a ripetere la ricerca fino a che non ottieni un numero di risultati che puoi navigare uno ad uno.

Copia incolla da Word o da LexEureka stesso

Se hai copia-incollato la query da Word o anche da una pagina web controlla che non compaiano simboli strani in corrispondenza dei caratteri accentati. Se dovessi notare caratteri strani sostituiscili manualmente e ripeti la ricerca.

102 risultati in 18 msricerca avanzata
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 avanti ultima
1 Sentenza
... del tetto, variata l’altezza da 0.90 cm. a mt, 1,80 non rispettando le distanze (mt.10,00) di cui all’art. 8, lett. f) NTA del PRG ... se di altezza pari o anche diversa; l’ultimo comma della citata norma, nello stabilire che le distanze stabilite devono adeguarsi ... di costruire in sanatoria (sottotetto di mt. 1,80 alle falde e mt. 3,00 al colmo), essendosi, in fase di ristrutturazione e rifacimento ... . Si sostiene che il rifacimento del tetto non sarebbe una sopraelevazione e l’innalzamento della gronda andrebbe considerata ... . In concreto, essendo l’edificio antistante ed a confine di altezza inferiore (mt. 3,80 – solo piano terra), la norma ... aumento di volumetria e, quale nuova costruzione, essa deve attenersi alle distanze previste dalla normativa vigente ... ; nella fattispecie vi sarebbe un ampliamento esterno ed in altezza della sagoma esistente. Alla pubblica udienza la causa è stata assunta ... . 6 ricorso), perché “il fabbricato oggetto dell’intervento, ed in particolare la copertura, è posto ad una distanza inferiore a m ... ). IL problema è verificare se trattasi di una sopraelevazione, parificabile a nuova costruzione, o di semplice rifacimento del tetto ... dal precedente. Tale, invero, è la sostituzione di un elemento costitutivo dell’edificio, rappresentato dal tetto di copertura. L’ipotesi...
2 Sentenza
... Il ricorrente fa presente che il Comune, con la concessione edilizia n. 120/2001, aveva assentito al rifacimento dell’esistente copertura ... con altezza media interna di 2,40 metri non venisse computato ai fini del conteggio delle distanze dai confini, fermi restando i limiti ... . Il rifacimento è quindi proseguito con la realizzazione (parziale) dì una copertura con legno lamellare, alla quota interna perimetrale ... 2003 e 4 giugno 2003 riguardanti alcuni interventi edilizi nell’ambito dei lavori di rifacimento della copertura di un fabbricato ... dei sottotetti non abitabili con altezza media interna di 2,40 metri non venisse computato ai fini del conteggio delle distanze dai confini ... di cui alle DIA di data 9 maggio 2003 e 4 giugno 2003 riguardanti alcuni interveti edilizi nell’ambito dei lavori di rifacimento ... della copertura di un fabbricato. sul ricorso numero di registro generale 549 del 2003, proposto da: Perozzi Marcello, rappresentato ... in ordine alle distanze dai confini nella misura minima di metri 5. Durante l'esecuzione dei lavori è intervenuto il nuovo P.R.G ... ., un’espressa deroga in ordine alle distanze dai confini, prevedendo all'uopo che il sopralzo dei locali sottotetti non abitabili ... perimetrale del locale sottotetto per un'altezza minima interna pari a metri 1,80, con un'altezza media complessiva pari a metri 2,40...
3 Sentenza
... dei lavori di manutenzione straordinaria del fabbricato consistenti nel rifacimento del tetto di copertura, e che a seguito del rilascio ... e rifacimento del tetto di copertura al fabbricato terrano esistente erano stati assentiti sulla base di un progetto in cui tale tetto ... di copertura, sia nello stato di fatto esistente che in quello di progetto, è riportato con un'altezza di mt. 2,00 al colmo e zero ... riporta un’altezza della linea di gronda di 3,57 m e della linea di colmo di 5,50 m., mentre a seguito dei lavori di rifacimento ... della concessione edilizia in sanatoria, richiesta con istanza del 29.07.2008, per i lavori di costruzione di un tetto di copertura a due falde ... nella necessità di rinforzare il solaio esistente per potervi ancorare la copertura composta da puntoni, tavolato, isolante e tegole ... di rifacimento del tetto in questione hanno comportato un innalzamento della linea di gronda del fabbricato preesistente, con una maggiore ... altezza che nella relazione tecnica di parte a firma dell’Ing. D’Asero - depositata dalla parte ricorrente il 14 luglio 2009- viene ... del tetto l’immobile presenta, rispetto al piano di sistemazione esterna, un’altezza della linea di gronda di 4,40 m e della linea ... di colmo di 6,40 m. Orbene, il dato di raffronto tra le misure rappresentate conferma incontrovertibilmente che il rifacimento...
4 Sentenza
... il provvedimento n. 4622 del 2014, con cui il Comune di Capistrello rigettava il permesso di costruire in sanatoria, relativo al rifacimento ... ha comportato un aumento di soli 20 cm di altezza della linea di gronda, senza aumento di piani e con aumento di volume e superficie ... , con cui il Comune di Capistrello ha rigettato l’istanza di permesso di costruire in sanatoria, relativo al rifacimento del tetto dell’immobile ... che la modifica della copertura dell’edificio ha determinato un aumento della volumetria originaria e del profilo del fabbricato, in contrasto ... della copertura senza il loro consenso. Dal rapporto informativo dell’area di vigilanza del Comune di Capistrillo si evince che il tetto ... , al cui rifacimento si riferisce l’istanza di sanatoria presentata dal dante causa dell’odierna ricorrente e rigettata dal provvedimento impugnato ... , presenta “un’altezza maggiore di alcuni centimetri rispetto alla porzione del tetto posto a confine” (nota n. 1335 del 18.3.2014 ... ). È evidente, pertanto, che l’abuso contestato dal Comune resistente sarebbe consistito nell’aumento dell’altezza del tetto ... gli interventi edilizi che comportino, distintamente: (…) e) aumento dell'altezza dell'edificio in misura non inferiore a metri 1,5 ... all’altezza precedente, inferiore al 3%, rientrante quindi nelle tolleranze di cantiere di cui al citato art. 7 della l.r. n. 51 del 1989...
5 Sentenza
... una d.i.a. con cui veniva autorizzata la ristrutturazione del predetto immobile consistente nel rifacimento della copertura ... . del 27.10.2009, il rifacimento della copertura ad una quota diversa da quella preesistente, e l’ubicazione del fabbricato per una parte ... ai fini della osservanza della normativa sulle distanze è che la sostituzione della copertura, come da progetto, avrebbe comportato ... . 9 comma 1 n.2 del d.m. 2.04.1968 in tema di distanze tra le pareti finestrate, poste a tutela di imprescindibili esigenze ... con trasformazione della copertura inclinata in terrazzo praticabile. L’autorizzazione del Comune di Ceppaloni rilasciata il 23.05.1966 chiariva ... praticabile implica una nuova costruzione in violazione della normativa sulle distanze. La relazione tecnica ed i grafici non descrivono ... necessarie sulle distanze dai confini e dalle strade, mancano i prospetti e le sezioni da cui poter evincere le altezze interne ... con la normativa in tema di distanze tra le costruzioni. Concludevano quindi per l’accoglimento del ricorso con vittoria di spese e di onorari ... non precaria in quanto stabilmente infissa al suolo su basamento in battuto di cemento armato, con copertura in legno e lamiere in ferro ... d’ombra, e poiché la copertura in lamiere ondulate arrugginitasi nel tempo si confondeva con il colore del terreno lavorato. Allegava...
6 Sentenza
... da realizzarsi consisterebbe in una sopraelevazione della costruzione e non già un rifacimento della copertura del fabbricato; in tale ... la realizzazione della copertura di una unità abitativa; di ogni altro provvedimento suo presupposto, connesso o conseguenziale. Visto ... di legge, il Signor Citriniti Vincenzo impugnava il provvedimento di concessione edilizia, per la realizzazione della copertura ... che la richiesta realizzazione di una copertura, in realtà, nascondeva l’intento di creare nuovi vani abitabili. Tacciando di illegittimità ... che a quest’ultimo sia stata rilasciata la concessione a realizzare una copertura del fabbricato senza che siano state rispettate, a detta ... del ricorrente, le norme in materia di distanze tra costruzioni erette nei centri storici ed in particolare le previsioni dello strumento ... aveva chiesto al Comune intimato il rilascio di una concessione per la copertura del fabbricato di proprietà e, già all’epoca, il ricorrente ... . volumi tecnici; vi sarebbe ulteriormente – all’esito dell’intervento edilizio - una violazione della disciplina delle distanze ... che il distacco tra gli edifici è stabilito in rapporto all’altezza di quelli prospicienti e che, comunque non può essere inferiore ... all’altezza dell’edificio più alto, posto che nella fattispecie la distanza tra il manufatto di proprietà del ricorrente...
7 Sentenza
... di copertura, si proiettava sopra il terrazzo dei ricorrenti per arrestarsi ad una altezza di metri lineari uno dal piano di calpestio ... di tetto di circa mq 15 che fungeva da copertura parziale del terrazzo di circa mq 85 annesso ad appartamento di loro proprietà ... ; violazione dei precetti di logica; incoerenza. Nella fattispecie non poteva il sindaco ingiungere il rifacimento della struttura demolita ... di altezza dell’edificio. L’abuso edilizio in ogni caso non è rappresentato dalla demolizione, ma è individuabile nella costruzione ... ; e contro l’edificio, se mai, più che ingiungere il rifacimento dell’opera demolita, dovevano applicarsi le misure repressive: misure ... da individuare comunque nell’art.12 della legge n.47/85 (incremento altezza dell’edificio-difformità parziale) e non già nell’art.7 ... dell’altezza media; illogicità; difetto o, quantomeno, insufficiente motivazione. Il preteso incremento di altezza dell’edificio ... (che da metri 10,50 - altezza massima della zona – passa a metri 10,98 con un incremento, non consentito, di metri 0,48) è dovuto a errata ... applicazione della norma regolamentare sulle distanze. In realtà la demolizione della falda non ha comportato, e non poteva comportare ... , incremento di altezza, e l’altezza massima dell’edificio rientra nel limite regolamentare. 7) Violazione e falsa applicazione dell’art.7...
8 Sentenza
... non sussistente alcuna violazione della disciplina sulle distanze dai confini in quanto l’aumento di altezza realizzato poteva considerarsi ... si produrrebbe dal rifacimento del tetto all’altezza originaria. L’ulteriore doglianza formulata nel quarto motivo con la quale i ricorrenti ... di m 1,5 dal confine di proprietà, con modifiche prospettiche della sagoma di copertura e la sostituzione del preesistente tetto ... con permesso di costruire prot. n. 3839 del 16 settembre 2005, prescrivendo tuttavia che “l’altezza del muro della parte di fabbricato ... di inizio attività, e per il rilievo che non sono rispettate le distanze dai confini. Successivamente i ricorrenti, ritenendo ... . Il diniego è motivato dalle seguenti osservazioni: - l’altezza in colmo del tetto realizzato è superiore di circa 45 cm ... di quello preesistente; - la circostanza che l’elaborato grafico allegato al permesso di costruire indichi un’altezza al colmo di m 3,20 ... ; - comunque lo scostamento di altezza tra quanto previsto nell’elaborato grafico (m 3,20) e quanto realizzato (m 3,35) non può essere ... . 12292 del 27 ottobre 2006, il Comune ha ordinato di rimuovere le opere eseguite in difformità in modo che l’altezza in colmo ... della Costituzione, violazione delle norme tecniche allegate al piano regolatore, in materia di calcolo delle altezze e distanze dai fabbricati...
9 Sentenza
... del primo piano che deve essere destinato a copertura non praticabile e non ad altro uso altrimenti sottoposto al regime delle distanze ... sulle distanze tra i fabbricati, cui è correlata anche quella disciplinante l’altezza massima del fabbricato. 6. A diverse conclusioni deve ... all’arretramento, nei limiti di legge, di una sopraelevazione dagli stessi eseguita, in violazione delle distanze di cui al predetto programma ... , consistente nella: “realizzazione di un vano seminterrato garage; al piano rialzato- sempre all’altezza del porticato - si realizzerà ... ; al primo piano la realizzazione di muratura in tufo con tompagnatura esterna; rifacimento di parte del solaio al primo piano ... ; rifacimento delle tramezzature e di tutti gli impianti, pavimenti e rivestimenti; realizzazione del sottotetto con tetto a falde; inoltre ... violazione delle norme vigenti sul territorio per le distanze minime tra i fabbricati. L’art. 62 del regolamento edilizio vigente ... nel territorio del Comune di S.Arpino, in tema di limiti di dimensioni per le costruzioni, statuisce al comma 5, che le distanze minime ... tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti. Quanto al metodo di misurazione delle distanze l’art. 63 comma 9 del regolamento ... di profondità pari a metri 5,58 entrambi di gran lunga superiori a metri lineari 1,50. Stesso discorso dicasi per il solaio di copertura...
10
C.G.A., Sez. 1, 2014, n. Registrati o effettua il login per vedere i dettagli.
Parere PARERE
... di rifacimento del tetto l’immobile presenta, rispetto al piano di sistemazione esterna, un’altezza della linea di gronda di m. 4,40 ... nel quale sono state realizzate opere abusive consistenti nel tetto di copertura a due falde del fabbricato terrano esistente, adibito a civile ... abitazione, con altezza al colmo di circa mt. 2,00 e punto zero alla gronda, con struttura portante in legno, parziale posa in opera ... o sporti laterali, con unica linea di colmo parallela al lato più lungo del fabbricato e manto di copertura costituito dai coppi ... mediante la realizzazione di una copertura a due falde con la linea di colmo sul lato più corto del fabbricato; - che il Comune ... all’esecuzione dei lavori di demolizione del tetto di copertura esistente a quattro falde e ricostruzione a due falde; - che l’Ente Parco ... all’esecuzione dei lavori per il rifacimento del tetto; - che a seguito dell’errata indicazione data dall’Ente Parco con la nota n. 357/2008 ... non ha influito, né sull’altezza, né sul volume del fabbricato. La linea di gronda si è alzata di cm. 19 per un semplice motivo strutturale ... : per ancorare la copertura composta da puntoni, tavolato, isolante e tegole, è stato necessario rinforzare il solaio piano esistente ... operato di rifacimento del tetto, già esistente, non costituisce una ristrutturazione edilizia, ma un intervento di manutenzione...
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 avanti ultima